Sport

BASKET. JUVECASERTA, contro Pistoia ancora senza pivot

Varie le piste seguite dal gm Atripaldi per dare a coach Molin un degno sostituto di Moore. Ma non è affatto semplice Ieri il gm della JuveCaserta Marco Atripaldi è interven


Varie le piste seguite dal gm Atripaldi per dare a coach Molin un degno sostituto di Moore. Ma non è affatto semplice Ieri il gm della JuveCaserta Marco Atripaldi è intervenuto alla trasmissione "Cestisticamente parlando" di Radio Prima Rete ed ha spiegato le varie situazioni di mercato per la sostituzione di Moore. Il primo contattato la settimana scorsa fu David Chiotti, centro in uscita da Milano dove trovava poco spazio che però ha preferito la destinazione Brindisi. Nelle stesse ore era stato contattato anche l'ex Avellino Szewczyk che però ha preferito Roma mentre la pista che porta a Linton Johnson si fa sempre più complicata vista l'intenzione della Dinamo di tenere il lungo americano per l'Euro Cup. I due nomi nuovi proposti da Atripaldi ieri sono stati quelli di Andrea Renzi e Pinkney, i quali però sono ancora sotto contratto il primo con Trapani in LegaDue ed il secondo a Dubai. Il giovane centro di Trapani è considerato una delle promesse della pallacanestro italiana ed avrebbe costi più ridotti rispetto ai nomi già fatti ma, a quanto dice Atripaldi, il contratto che lo lega ai pugliesi è "solido". Non va poi dimenticato che a fine gennaio scade il contratto di Crosariol con l'Oldenburg. Contro Pistoia a meno di stravolgimenti Molin dovrà continuare ad inventarsi qualcosa per giocare senza centro titolare: la difficoltà di arrivare a certi giocatori è palese ed avendo un solo visto stranieri da spendere c'è bisogno di andare a colpo sicuro oppure di cercare nella ristretta cerchia di buoni giocatori che non lo richiedono. Emanuele Terracciano