Cronaca Nera

ESCLUSIVA, SISTEMA PERFETTO - CAMORRA E USURA A MONDRAGONE - Scarcerati prima di capodanno Coronella, Zona e Di Meo

La decisione assunta dalla decima sezione del Riesame di Napoli che per il momento ha respinto l'accusa di associazione mafiosa a carico dei tre presunti appartenenti al clan Perf


La decisione assunta dalla decima sezione del Riesame di Napoli che per il momento ha respinto l'accusa di associazione mafiosa a carico dei tre presunti appartenenti al clan Perfetto. Le istanze presentate dagli avvocati Giovanni Zannini e Angelo Raucci   MONDRAGONE - La decima sezione del  Tribunale del Riesame di Napoli, prima della fine dell'anno, nella sua seduta di ieri, venerdì, ha  ha accolto i ricorsi proposti dagli avvocati della difesa, Giovanni Zannini e Angelo Raucci, disponendo la scarcerazione di Ignazio Coronella, sottoposto agli arresti domiciliari, Vitaliano Zona, collocato sempre  agli arresti domiciliari e Carlo Di Meo a piede libero. Per tutti e tre gli indagati il Riesame non ha validato l'accusa più grave, quella cioè di partecipazione all'associazione mafiosa  capeggiata da Giuseppe Perfetto. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere venne emessa dal Giudice per le indagini preliminari di Napoli, la Dott.ssa Maria Vittoria Foschini su richiesta del PM DDA di Napoli, Cesare Sirignano. Il gruppo criminale, secondo quanto sostiene la Dda di Napoli si sarebbe dedicato alla consumazione di numerosi reati di usura. Il tutto rientrerebbe nella nota vicenda giudiziaria definita Sistema Perfetto, incardinata dalla Questura di Cassino e nella quale è coinvolta anche lady Vallanzasca. M.I.