Politica

CANCELLO ED ARNONE, gara d'appalto per il servizio mensa deserta. Lunedì il consiglio comunale su variazione di bilancio e agevolazioni Tares

E' stato il presidente del consesso civico, Maurizio Di Puorto, a voler proporre l'esonero del pagamento della tassa sui rifiuti per gli invalidi civili muniti di 104-3.3 CANCE


E' stato il presidente del consesso civico, Maurizio Di Puorto, a voler proporre l'esonero del pagamento della tassa sui rifiuti per gli invalidi civili muniti di 104-3.3 CANCELLO ED ARNONE - La gara d'appalto (CLICCA QUI) per il servizio di mensa scolastica svoltasi venerdì scorso, alle 10,30 è andata deserta. Il  bando prevedeva un importo presunto di 76 mila euro, ma, a quanto pare, proprio non si riesce ad affidare l'incarico ad una ditta per un anno intero e per tamponare l'emergenza l'amministrazione deve ricorrere ad affidamenti di breve durata, come quello dato ad un'azienda aversana (CLICCA QUI)  per 5 settimane.  Intanto, lunedì prossimo, 30 dicembre, si terrà l'ultimo consiglio comunale del 2013 e vedremo se l'occasione sarà sfruttata dalla minoranza per interrogare la squadra di Emerito sulla questione "refezione per le scuole". Soffermandoci sull'ordine del giorno dell'assemblea, oltre all'ormai nota variazione di bilancio, dibattuta lungamente da maggioranza e opposizione, il consesso civico affronterà anche un altro tema sentito dal presidente dell'assise Maurizio Di Puorto: si tratta, in pratica, dell'agevolazione ed esenzione sulla Tares per gli invalidi civili muniti di 104 3.3. "Visto che si tratta di un periodo di crisi totale, - ha spiegato Di Puorto, - molte sono le persone impossibilitate a pagare l'importo della tassa. E' una procedura che già due anni fa da assessore al bilancio avevo promosso. Ora, penso sia giusto ripresentarlo" Giuseppe Tallino