Politica

IL NATALE DI CASERTACE. AVERSA, nei prossimi giorni i primi club targati Giuliano e Golia. Dello Vicario ha pensato solo alla pagnotta di oggi

L'aver puntato tutto su Sarro ha reso impraticabile il percorso di un riconoscimento pieno dei tre dissidenti come autentica alternativa politica alle posizioni dell'ex senatore e


L'aver puntato tutto su Sarro ha reso impraticabile il percorso di un riconoscimento pieno dei tre dissidenti come autentica alternativa politica alle posizioni dell'ex senatore e dell'ingegnere tutto fare AVERSA - La posizione ideale per Forza italia rispetto a un governo nelle mani di un esponente di spicco del Nuovo centro destra sarebbe all'opposizione. Questo risulta evidente da quello che Berlusconi ha deciso di fare a livello internazionale e dalle prime tensioni che si stanno sviluppando a Napoli, in Regione, dove però Caldoro è rimasto con il Cavaliere. Tutto questo rendeva molto interessante la posizione dei tre dissidente Dello Vicario, Galluccio e Della Valle fino a qualche giorno fa. E qualcuno aveva anche intravisto la prospettiva di un clamoroso declino di Pasquale Giuliano anche nella sua città, dove la posizione politicamente complice e oggi subalterna rispetto a Sagliocco e a Romano lo metteva in netta difficoltà nei confronti di quella interpretata dai tre dissidenti. Dello Vicario ha dimostrato di non guardare alla prospettiva in medio e lungo termine, ma di concentrarsi solo sulla pagnotta di oggi. Ha pensato di aver bisogno del sostegno di alcuni consiglieri provinciali per conservare la sua poltrona di vice di Zinzi e per questo si è rivolto a Sarro, il quale gli ha si messo a disposizione i suoi fidi Magliulo, Garofalo e Della Cioppa, ma ha anche alienato ai tre, essendo Sarro un battitore libero che continua a muoversi per conto suo, la disponibilità al dialogo che, soprattutto Giovanna Petrenga aveva mostrato nei confronti della loro posizione. A questo punto è probabile che già nei prossimi giorni nascano ad Aversa dei club targati Giuliano e Nicola Golia. Club che Dello Vicario, Galluccio e Della Valle non hanno in pratica costituito, ad ulteriore dimostrazione che l'orizzonte rispetto al quale la triade e Dello Vicario in particolare modulano il loro agire è quello angusto del mantenimento della rendita politica e istituzionale dello stesso Dello Vicario. G.G.