Politica

CANCELLO ED ARNONE, CRISI & TASSE. Manzo: "Chiederò per i disoccupati la sospensione della Tares"

L'istanza sarà presentata in Comune dal consigliere di minoranza dopo le festività natalizie  CANCELLO ED ARNONE – Le persone che in questi anni, economicamente nefasti, ha


L'istanza sarà presentata in Comune dal consigliere di minoranza dopo le festività natalizie  CANCELLO ED ARNONE – Le persone che in questi anni, economicamente nefasti, hanno perso il lavoro, oppure quelle che non sono riuscite a ottenerlo, a volte si trovano in oggettiva difficoltà nel pagare le tasse. Alcuni cittadini disoccupati, infatti, si sono rivolti, a Cancello ed Arnone, al consigliere di opposizione, Clemente Manzo, per dar risalto alla propria impossibilità nel saldare l’imminente Tares. “Passate le festività natalizie, prima della fine dell’anno, - ha annunciato Manzo, - presenterò in comune un’istanza per chiedere la sospensione di questa tassa. Già qualche  mio concittadino si è recato in municipio per avanzare tale richiesta, ma lì è stato loro risposto che solo chi detiene la 104 è esentato dal pagarla.” “Probabilmente – ha commentato il rappresentante della minoranza - la domanda di questi cittadini non è stata compresa. A nome dei tanti disoccupati, che mi hanno contattato, evidentemente senza reddito, chiedo all’amministrazione, non l’esenzione, ma, semplicemente, uno arresto momentaneo degli effetti che produce il modello Tares.” “Molto in questa materia sta facendo anche il comitato cittadino Per te, a dimostrazione che c’è  un forte disagio economico e che tutte le forze del paese sono impegnate a sanarlo. Ad ogni modo l’amministrazione – ha concluso il consigliere - deve essere solidale. Ripeto, non chiedo l’esonero, ma una sospensione. Del resto, chi non lavoro da 1 o 2 anni come fa a pagare?” Giuseppe Tallino