Cronaca Nera

FALCIANO- "calcio a 5 serie D" - Pareggio tra Falciano e Sinuessa Mondragone. Due espulsioni e fine gara "di fuoco", sul campo i Carabinieri

 Quarta di campionato "calcio a 5 serie D", 3 a 3 tra Falciano e Sineussa Mondragone. Grandi polemiche alla fine del match con i carabinieri che intervengono per portare la calma


 Quarta di campionato "calcio a 5 serie D", 3 a 3 tra Falciano e Sineussa Mondragone. Grandi polemiche alla fine del match con i carabinieri che intervengono per portare la calma

di

Walter De Rosa

FALCIANO DEL MASSICO- Quando l'arbitro ci mette del suo a far innervosire il "match", c'è poco da fare: le polemiche sono inevitabili. Se tra due squadre di paesi limitrofi, da sempre legati da una sana rivalità sportiva, nascono tensioni a causa di errori del direttore di gara, è assai facile che i nervi possano saltare.

Ieri pomeriggio, a Falciano Del Massico, l'arbitro Ciro Oliviero della sezione nolana ha tirato fuori troppi cartellini gialli (due finiti in espulsioni per lo formazione ospite) anche a seguito di interventi fallosi  innocui. Una cattiva gestione arbitrale dell'incontro ne ha determinato l'andamento e il risultato definitivo: un 3 a 3 che non fa bene a nessuno dei due "team" al fine della posizione in campionato. Il primo tempo è stato relativamente tranquillo. Un palo al primo minuto del falcianese Nicoletta che ci riprova dopo soli 2 minuti concludendo a lato. Il Sinuessa reagisce con D'Amore che sfrutta un "papera" del numero 1 del Falciano, Tamburrino, e segna l' "uno a zero". Al 13°, ancora Nicoletta (il migliore del Falciano) ci riprova con un tiro troppo semplice per Messina. Al 15°, il sinuessano Aversario compie una discesa velocissima sulla fascia ma il tiro viene rimpallato. Dopo pochi secondi, capitan Crocco fa riscattare Tamburrino che respinge in modo spettacolare una "volè"  ad un metro dallo specchio. Al 22°, l'episodio più discusso della partita: Messina blocca il pallone fuori dall'area di rigore, l'arbitro fischia la punizione "di seconda". Il Falciano sbaglia l'esecuzione tirando e centrando la porta ma il goal non è valido perchè battuto di "prima intenzione". Il Sinuessa ne approfitta, Messina rilancia e raddoppia. Il pubblico e la panchina falcianese si scaldano sostenendo che la rete fosse da convalidare poichè il portiere mondragonese, sulla punizione di seconda, aveva toccato la sfera. Dopo due liberi per parte falliti, la prima frazione si chiude.

 Nel secondo tempo, il Falciano è un'altra squadra. Scende in campo più determinata, reattiva e intenzionata alla rimonta. Al 10° minuto, Nicoletta realizza dal dischetto il 2 a 1. Non passa molto tempo, per il raddoppio dei calciatori di casa firmato da Pagliaro sfruttando un intervento indeciso di Messina. Gli uomini di mr. Cardillo completano la "remuntada" al 20° e siglano il 3 a 2. Sembra una "disfatta" per il Sinuessa, vittima di un "match" capovolto all'improvviso. Iniza ora la "carneficina" di cartellini gialli e rossi. Vengono addirittura espulsi Crocco e Aversario per gli ospiti. Al 27°, D'Amore salva l'umore dei suoi pareggiando e trascinando i compagni sul 3 a 3 con cui si andrà negli spogliatoi al triplice fischio.

Al termine della competizione, scoppia una discussione accesa tra alcuni protagonisti dell'incontro. I carabinieri, piazzati per la vigilanza all'esterno del campo, entrano all'interno per stabilire la calma. Quando tutto pare tranquillo, giocatori e mister escono dal rettangolo di gioco. È sulle tribune esterne che succede qualcosa. Si sente qualcuno che alza la voce, qualcuno urlare contro l'arbitro che stava raggiungendo gli spogliatoi per fare la doccia perchè ha sbagliato a dirigere la gara. I carabinieri si allarmano e raggiungono le tribune per sedare gli animi. Nessuno scontro fisico fortunatamente, ma solo tante polemiche.

     Intervista a Franco Cardillo allenatore del "Falciano"  al termine dell'incontro: "L'arbitraggio ha lasciato a desiderare, è stato un arbitraggio di calcio non di calcetto. Non abbiamo avuto una cattiveria agonistica che poteva servire. Noi giochiamo solo il secondo tempo spesso, Nicoletta si è confermato una sicurezza. Sono ragazzi. Dobbiamo vincere almeno in casa. Il portiere Tamburrino si  è rifatto dopo un errore".   Intervista a Donato Gravante allenatore del "Sinuessa Mondragone"  al termine dell'incontro: "Arbitraggio negativo. Nel primo tempo siamo stati molto bravi a passare in vantaggio. Nel secondo tempo, abbiamo subito due espulsioni inesistenti, l'arbitro ha condizionato la partita"     Dati   Sportlife Falciano (all.Franco Cardillo): Tamburrino, Maiano, Pagliaro, Verrengia, Colardo, Veneziale, Di Donato, Nicoletta, Lungo, De Core; Ammoniti: Di Donato, Matano, Lungo, Pagliaro, Verrengia   Sinuessa Mondragone (all.Donato Gravante): Messina, Aversario, Lavanga, Crocco A., D'Amore, De Pucchio, Mezzo, Gallo, Petrillo, Russo, Persechino, Gravante G. , Palma, Alcamo; Ammoniti: Messina, Crocco (espulso), Aversario (espulso), Gravante