Cronaca Nera

I NOMI E LE FOTO. AGG. 11,41 ORRENDO AD AVERSA. Un insegnante riduce in fin di vita la moglie a coltellate e poi si ammazza gettandosi dal balcone

E' successo questa mattina ad Aversa, nel parco dei Fiori di via delle Archeologie AGG. 11,38 - L'insegnate che poche ore fa, nel parco Fiore di via delle Archeologie,  ha compi


E' successo questa mattina ad Aversa, nel parco dei Fiori di via delle Archeologie AGG. 11,38 - L'insegnate che poche ore fa, nel parco Fiore di via delle Archeologie,  ha compiuto il folle gesto si chiama Paolo Prisco, professore di religione a Bologna. La coppia si era divorziata da un mese. L'insegnate stamattina si era recato presso la casa della sua ormai ex moglie, Paola G., del '76, per andare a prendere i bambini, ma entrato nell'appartamento è quasi subito iniziata una lite con l'ex consorte. I bimbi impauriti si sono rinchiusi in bagno. Dalle parole, probabilmente, a causa di un raptus, il diverbio è sfociato in tragedia: Paolo Prisco ha impugnato un coltello da cucina ed ha ferito ripetutamente la 37enne. Pensando che la moglie fosse morta, il professore di religione prima ha cercato di suicidarsi tagliandosi le vene e poi nella frenesia dello sconforto ha deciso di farla finita lanciandosi dal balcone. AGG. 11,17 - I carabinieri del Reparto Territoriale di AVERSA stanno eseguendo i rilievi sul posto. Al momento del fatto i figli minori della coppia, di 4 e 6 anni, secondo quanto riscontrato dai militari, non erano in casa. Per ora si presume che l'aggressione sia scattata in seguito a un raptus di follia AVERSA - Questa mattina, domenica, poco dopo le 10, in via dell' Archeologia, un insegnante di 39 anni P.P. ha prima accoltellato, per almeno venti volte, la moglie, riducendola in fin di vita, e poi si è suicidato lanciandosi dal quarto piano, morendo, in pratica, sul colpo. In casa erano presenti anche i due figli della coppia, che fortunatamente sono rimasti illesi. I bimbi di 4 e 6 anni si sono nascosti nella loro cameretta mentre il padre si è scagliato contro la madre, riducendola in fin di vita. La scena che si è presentata ai soccorritori del 118 è stata terrificante. Tantissimo il sangue nella casa, teatro della tragedia. La donna, è ricoverata in fin di vita all'ospedale Moscati di Aversa. I medici stanno tentando disperatamente di salvarla. Ancora ignoti i motivi del gesto dell'uomo. Indagano i carabinieri