Cronaca Bianca

CARINOLA, il gruppo Coraggio e Libertà presenta una denuncia alla Procura della Repubblica

Oggetto dell'esposto la questione relativa al polo scolastico CARINOLA - Sul polo scolastico sono state spese tante parole, tante opinioni discordanti, ed infatti nella maggior


Oggetto dell'esposto la questione relativa al polo scolastico CARINOLA - Sul polo scolastico sono state spese tante parole, tante opinioni discordanti, ed infatti nella maggioranza si è verificata qualche incongruenza: l'assessore Di Maio, infatti, ha affermato che la nuova struttura con ogni probabilità non vedrà mai l'apertura, mentre il sindaco De Risi vorrebbe evitare a tutti i costi l'abbattimento di una struttura per un errore di valutazione dell'allora responsabile ai lavori. Radicale la posizione dell'ex primo cittadino Mannillo, il quale sostiene che il Rio Pozzano non rappresenta alcun tipo di pericolo per la struttura e che basterebbe presentare alla sovrintendenza di Caserta dei Beni Culturali una istanza che dimostra che il rio non riceve più di 10 litri di acqua. Questa volta ad intervenire è l'associazione Coraggio e Libertà, che insieme unitamente al consigliere comunale Enzo Bertone, capogruppo CeL, ha preparato un dossier in cui si porta a conoscenza della Procura della Repubblica di S. Maria C.V. tutto l’iter seguito alla realizzazione del Polo, partendo dalla delibera 141 del 03/12/2009 , alla variante del PRG per la scelta dell’ubicazione dell’immobile, per poi terminare con i vizi procedurali che allo stato degli atti non ne permettono l’utilizzo, in quanto non è stata rispettata la fascia di tutela, come previsto dalla Legge Galasso che non consente l’edificabilità a meno di 150 metri da corsi d’acqua riconosciuti da ex R.D. 11.12.1933, n. 1775. e che quindi impedisce il decollo dell'opera o, per essere più precisi, avrebbe probabilmente dovuto impedire che l'opera venisse realizzata in quel pericoloso punto. Antonio Caputo