Cronaca Nera

Aggrediscono e minacciano per rancori personali padre e figlio di S.ANDREA: due arresti a FRANCOLISE

Operazione eseguita dai militari dell'Arma della Compagnia di Mondragone FRANCOLISE - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mondragone e quelli de


Operazione eseguita dai militari dell'Arma della Compagnia di Mondragone FRANCOLISE - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mondragone e quelli della locale stazione hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere e di quella del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa, emessa dall’ufficio G.I.P. del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di Carmine NATALE, 20enne di Francolise. Analogo provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa è stato notificato anche a Gennaro ZARRILLO, 43enne, anch’egli di Francolise. I due sono stati ritenuti responsabili di concorso nei reati di lesioni personali aggravate, violenza privata continuata, danneggiamento, atti persecutori aggravati e detenzione abusiva di armi. I provvedimenti sono scaturiti a seguito degli inconfutabili elementi di reità e colpevolezza raccolti dai militari dell’Arma nei confronti dei predetti che, dal giugno al novembre 2013, per rancori personali, hanno attuato delle reiterate condotte violente, minatorie e persecutorie nei confronti di un 18enne e di suo padre 47enne di Sant’Andrea del Pizzone. Le vittime, in una circostanza, sono state costrette a ricorrere alle cure sanitarie a seguito in una patita aggressione da parte dei due, nonché ad alterare le normali abitudini di vita per il perdurante e grave stato di ansia e paura fondato sul timore per la loro incolumità. IL NATALE è stato tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.