Cronaca Bianca

NATALE A MONDRAGONE - Dopo 6 anni di divieto assoluto, da domani i commercianti potranno esporre le loro merci fuori ai negozi. ECCO COME

Con un'ordinanza sindacale è stata concessa una deroga al divieto. Nel contempo anche gli acconciatori e gli estetisti potranno operare nei giorni di chiusura del 22 e del 29 dic


Con un'ordinanza sindacale è stata concessa una deroga al divieto. Nel contempo anche gli acconciatori e gli estetisti potranno operare nei giorni di chiusura del 22 e del 29 dicembre MONDRAGONE - Se non ricordiamo male, anche perchè i fatti che stiamo per descrivere si sono verificati circa 6 anni fa,  l'ordinanza sindacale che vietò l'esposizione della merce da vendere al di fuori degli esercizi commerciali, generò, all'epoca, qualche malumore tra i commercianti della città ai piedi del Petrino. Nel lontano 2007 non ci furono né santi, né intermediari che riuscirono a far cambiare le idee all'amministrazione comunale locale che tentò di combattere un fenomeno molto radicato a Mondragone, quello cioè di porre sui marciapiedi antistanti all'uscio del negozio prodotti agricoli o ittici per renderli più visibili e appetibili alla vista degli acquirenti. A distanza di 6 anni, con l'ordinanza sindacale n. 24 emessa lo scorso 13 dicembre, è stata elaborata una deroga provvisoria al suddetto divieto di esporre la merce fuori ai negozi,  a firma del responsabile del Suap Mario Polverino. Il periodo di deroga al divieto interesserà tutte le festività di Natale: da domani 20 dicembre, fino al 6 gennaio incluso. Poi come il detto: Pasqua ed Epifania, tutte le feste porta via, anche la deroga al divieto di esposizione andrà via. Ovviamente nel dispositivo adottato dal sindaco Schiappa, si giustifica tale decisione, per venire incontro alle istanze dei commercianti di Mondragone che stanno "vivendo un periodo di congiuntura sfavorevole", al fine di consentire agli stessi "un'occasione di sollievo, favorendo l'incremento delle vendite". Inoltre nell'ordinanza che potrete leggere in calce al nostro articolo sono anche descritte le modalità con cui le merci possono essere ubicate fuori agli esercizi commerciali. Da domani, quindi, in base a quanto è scritto nel dispositivo comunale, la polizia municipale vigilerà sul rispetto dell'ordinanza. Sempre rimanendo in tema di ordinanze sindacali, con il dispositivo n. 25 del 16 dicembre 2013, il sindaco Schiappa ha concesso anche la possibilità agli estetisti e agli acconciatori di aprire i loro negozi nei giorni di chiusura relativi al 22 e al 29 dicembre. Max Ive     CLICCA QUI PER LEGGERE L'ORDINANZA DI DEROGA AL DIVIETO DI ESPOSIZIONE DELLE MERCI CLICCA QUI PER LEGGERE L'ORDINANZA PER GLI ACCONCIATORI E GLI ESTETISTI