Politica

CASTEL VOLTURNO AL VOTO - Il Pd organizza il congresso cittadino. All'orizzonte il ritorno di Mario Luise, la ricandidatura di Dimitri Russo o la discesa in campo di Paola Coen

Il professore Alfonso Caprio: "Occorre un segretario che incarni il rinnovamento proposto da Renzi, ma che rispetti anche le tradizioni e la storia del nostro partito"  


Il professore Alfonso Caprio: "Occorre un segretario che incarni il rinnovamento proposto da Renzi, ma che rispetti anche le tradizioni e la storia del nostro partito"   CASTEL VOLTURNO - Continua il nostro viaggio tra gli schieramenti politici di Castel Volturno al fine di comprendere quali strategie si stanno adottando e quali sinergie, invece, si stanno concretizzando in vista delle elezioni. Oggi, martedì abbiamo dato uno sguardo in casa Pd. Uno dei nuovi reggenti provvisori del partito, il professore Alfonso Caprio ci ha tenuto a precisare che i Democratici di Castel Volturno in questa fase post elezione di Matteo Renzi alla segreteria nazionale e di Raffaele Vitale a quella provinciale, devono fare i conti con le dimissioni del segretario zonale, Giuseppe Scialla che ha ottenuto la nomina di tesoriere provinciale del Pd. "Occorre prima eleggere un nuovo segretario locale per poi di intraprendere qualsiasi discorso sulle elezioni politiche e sulle candidature. In queste settimane il partito ha bisogno di nominare una persona che incarni il nuovo modello politico proposto da Renzi, ma che tenga conto anche del passato e delle tradizioni culturali del nostro gruppo". Quindi ci sarà un congresso cittadino? "Sì, lo stesso è previsto per la metà del prossimo mese di gennaio...". In attesa quindi di conoscere quale linea politica intende assumere il Pd di Castel Volturno in vista delle elezioni, abbiamo appreso che un gruppo di simpatizzanti dei Democratici, avrebbe "richiamato alle armi" l'ex sindaco di sinistra, Mario Luise al fine di convincerlo a ricandidarsi. Uno dei promoter, anzi un autentico sherpa del ritorno in politica di Mario Luise sarebbe proprio Francesco Di Napoli. Vi sono stati degli incontri informali ai quali l'ex sindaco ha partecipato, ma per il momento non è stato deciso ancora nulla. Nell'intenzione degli uomini del centrosinistra definibili come "i nostalgici di Mario Luise" c'è la volontà di formare dei comitati di quartiere che rappresentino le istanze dei cittadini delle varie frazioni di Castel Volturno. Da qui dare corpo ad un programma politico con delle apposite liste civiche. Nel mondo della sinistra castellana, poi c'è chi intende invece ricandidare a sindaco il giovanissimo Dimitri Russo, in considerazione del fatto che lo stesso ex consigliere del Pd non ha avuto modo di esprimere le proprie potenzialità politiche, in quanto durante l'ultima campagna elettorale, dopo la presentazione delle liste, piombò sul consiglio comunale lo scioglimento per infiltrazioni camorristiche. Infine, il Partito Democratico castellano sta valutando anche la possibilità di dare fiducia a volti nuovi, come l'avvocatessa di Pinetamare Paola  Coen Salmon, anche in considerazione del suo lavoro svolto al Villaggio Coppola. Nel contempo si attendono notizie nuove dagli incontri che il Pd sta promuovendo e organizzando con gli alleati di Sel, partito non diretto più da Ciro Scocca, ma dal dott. Fabiani. Max Ive