Cronaca Nera

ESCLUSIVA - PAZZESCO: rubati (fino a prova contraria) tutte le attrezzature e i rifiuti vendibili dall'impianto Ilside

Nei giorni scorsi, lo scriviamo solo per la cronaca, ma senza determinare alcuna connessione tra i due avvenimenti, il Comune di Bellona aveva incaricato la Esogest dei Sorbo di C


Nei giorni scorsi, lo scriviamo solo per la cronaca, ma senza determinare alcuna connessione tra i due avvenimenti, il Comune di Bellona aveva incaricato la Esogest dei Sorbo di Casapulla di procedere alla bonifica dei circa 6000 metri quadri dell'area che per anni ha ospitato un mega impianto di raccolta e smaltimento di tutta la filiera dei rifiuti secchi BELLONA - Raccontare certi fatti è veramente molto difficile, perchè, come si dice, "non ci si può pensare". Il Comune di Bellona ha incaricato nelle scorse settimane la società Esogest, che fa riferimento alla famiglia di imprenditori di Casapulla, sorbo di bonificare l'area del mega impianto, denominato Ilside, che per molti anni, fino allo spaventoso incendio di due anni fa ha svolto una copiosa attività di raccolta e smaltimento di tutta la filiera relativa alla frazione secca sia dei rifiuti solidi urbani, sia dei rifiuti cosiddetti speciali.   Nelle foto la protesta dei dipendenti   L'attività è iniziata, ma stamattina, lunedì, i 30 dipendenti rimasti senza lavoro, recandosi nella zona dell'impianto per costituire un presidio di protesta e rivendicazione a tutela dei loro diritti e della loro volontà di tornare a lavoro, si sono imbattuti in un incredibile sorpresa: dal piazzale sono letteralmente scomparsi i rifiuti aventi un valore commerciale di vendita, i quali: plastica, cartone, alluminio, vetro, mentre sono rimasti al loro posto i rifiuti combusti che non valgono niente. Non solo ma dalle aree e dai capannoni si sono volatilizzate le presse scarrabili e alcuni cassoni. Dal Comune, a quanto pare cascano dalle nuvole e dicono di non saperne niente. I formulari sono delle entità invisibili. Dunque, al momento in forza di queste premesse, Casertace e riteniamo anche le forze dell'ordine e le autorità inquirenti devono occuparsi di quello che, fino a prova contraria è un furto di materiale di ingentissimo valore.