Cronaca Nera

AGG. 17.21 ANNEGA (?) NELL'AGNENA a MONDRAGONE, sospese al tramonto le ricerche. Il torrente non restituisce ancora il corpo

Secondo le prime indiscrezioni il 39enne era in compagnia di un amico quando ha perso il controllo della bicicletta ed è finito in acqua.   Agg.17.21 - Al calare del so


Secondo le prime indiscrezioni il 39enne era in compagnia di un amico quando ha perso il controllo della bicicletta ed è finito in acqua.   Agg.17.21 - Al calare del sole i vigili del fuoco, nucleo sommozzatori di Napoli, hanno sospeso le ricerche del 39enne scomparso tra le acque dell'Agnena, nella notte tra sabato e domenica. Il corpo dell'uomo non è stato ancora ritrovato, né rinvenuto. Di solito in casi di annegamento trascorrono 48 o 56 ore prima che il cadavere riesca a tornare a galla... Al comando dei vigili del fuoco di Mondragone si attendono ulteriori ordini riguardo la continuazione delle ricerche per la giornata di domani. M.I.  MONDRAGONE - Non è stato ancora ritrovato il corpo del 39enne scomparso quasi 30 ore fa nella frazione di Pescopagano di Mondragone a ridosso del torrente Agnena. Dal comando dei vigili del Fuoco di Mondragone ci hanno riferito che il nucleo sommozzatori giunto da Napoli, in questi istanti, assieme al personale della Capitaneria di Porto e ai carabinieri della locale Compagnia stanno perlustrando la zona, alla foce del corso d'acqua che divide appunto Mondragone da Pescopagano. Secondo le indiscrezioni raccolte ieri, l'uomo, un immigrato, in compagnia di un amico, si sarebbe avvicinato al torrente Agnena con la sua bicicletta, quando ad un certo punto sarebbe finito in acqua e non è riuscito poi a guadagnare la riva aggrappandosi ad una canna o ad una struttura di supporto. M.I.