Sport

LEGA PRO, le altre. L'Aversa batte il Foggia con super Galizia

L'esperto attaccante si procura il calcio di rigore dell'1-0 e poi realizza una doppietta. Il Cosenza batte il Martina ed è di nuovo da solo in testa, visto il pareggio del Teram


L'esperto attaccante si procura il calcio di rigore dell'1-0 e poi realizza una doppietta. Il Cosenza batte il Martina ed è di nuovo da solo in testa, visto il pareggio del Teramo a Messina Aversa-Foggia 3-1 Impresa dell’Aversa Normanna che batte tra le mura amiche il Foggia e si rilancia in classifica, grazie ad un Galizia scatenato. I normanni partono fortissimo e dopo 1’ sono già in vantaggio: Galizia entra in area di rigore dove viene atterrato da Narciso. Dal dischetto Di Vicino non sbaglia ed è già 1-0. Al 32’ il pareggio rossonero di Giglio con un tiro dal limite dell’area. Pochi minuti e normanni di nuovo in vantaggio. Tiro di Galizia, deviato da Loiacono, che prende in controtempo Narciso e finisce in rete. I pugliesi perdono la testa e restano in 10 pochi minuti prima dell’intervallo quando Quinto rifila un colpo a Porcaro. Padalino prova qualche cambio ma a metà ripresa arriva il tris granata che chiude l’incontro: su azione di calcio d’angolo e seguente tiro di Porcaro nasce una mischia risolta ancora da Galizia. La partita è chiusa, anche perché al 70’ il Foggia rimane in 9 per l’espulsione di Sciannamè. AVERSA NORMANNA: D’Agostino, Nocerino, Esposito; Balzano, Porcaro, De Rosa; Galizia, Gatto, Vicentin (81’ Villanova), Di Vicino (92’ Del Prete), Varsi (68’ Romano). All. Di Costanzo FOGGIA: Narciso, Grea (59’ Zizzari), Sciannamè; Agnelli, Loiacono, D’Angelo; D’Allocco (72’ Licata), Quinto, Giglio, Agostinone, Leonetti (46’ Sicurella). All. Padalino. Arbitro: Rocca di Vibo Valentia Reti: 1’ Di Vicino (rigore), 32’ Giglio, 35’ e 65’ Galizia Note: Espulsi Quinto al 42’ e Sciannamè al 70’. Ammoniti: Galizia (AN), Giglio e Sciannamè (FO) Arzanese-Ischia 1-1 Pareggio nel derby campano. I padroni di casa passano subito in vantaggio: è il 6’ quando Giannusa pennella un calcio di punizione che gonfia la rete ischitana. Dopo 2’ il pareggio isolano con Longo che batte Flory da pochi passi. La partita è avvincente, con occasioni da entrambi i lati, soprattutto al 60’ quando Flory compie un doppio prodigio sul neo entrato Di Nardo. All’80’ è Ripa invece a sprecare a tu per tu con Pane. Lo stesso portiere ospite a tempo praticamente scaduto si salva ed alza sopra la traversa il colpo di testa di Ripa. Castel Rigone-Vigor Lamezia 2-0 Vittoria nel secondo tempo per il Castel Rigone che batte la Vigor Lamezia grazie alle reti di Ubaldi al 65’ e di Agostinelli al 92’. Nel mezzo calabresi in 10 per l’espulsione di Del Sante all’88’. Melfi-Sorrento 0-0 Risultato ad occhiali tra Melfi e Sorrento, ma sono gli ospiti ad essere maggiormente soddisfatti. Gli ospiti hanno badato soprattutto a difendere per ottenere un risultato utile ma che nel finale ha rischiato di subire una sconfitta beffarda. Tuttocuoio-Aprilia 1-1 Pari importante per l’Aprilia che ottiene un punto che fa morale, anche per come è arrivato. Succede tutto nel finale, con Matteini che all’83’ finalizza un contropiede e porta in vantaggio i padroni di casa, agguantati poi da Montella in pieno recupero, al termine di una mischia. Cosenza-Martina 1-0 Il Cosenza batte il Martina e ritorna capolista solitaria. Ma quanta fatica… il goal che decide l’incontro infatti arriva solo al 71’ grazie a Calderini, sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo. I padroni di casa però hanno decisamente dominato l’incontro e solo il palo al 21’ ha impedito a Guidi, su azione di calcio d’angolo, di portare avanti i calabresi. Al 24’ invece ci pensava una gran parata di Modesti su Giordano a difendere il provvisorio 0-0. Per il Martina l’unica azione degna di nota arriva all’88’ quando Aperi, solo davanti a Frattali, si divora il goal dell’1-1. Messina-Teramo 1-1 Buon pareggio per il Messina in casa contro il Teramo. Gli ospiti si erano portati in vantaggio al 33’ con Caidi, di testa su azione di calcio d’angolo. Sempre di testa e sempre da corner, il pareggio dei padroni di casa con De Bode. Poggibonsi-Gavorrano 1-0 Il Poggibonsi ringrazia capitan Pera. E’ il numero dieci infatti a realizzare su calcio di rigore la rete che decide l’incontro con il Gavorrano al 57’, dopo un fallo di Vinci che gli costa anche l’espulsione per chiara occasione da goal. Quando poi gli ospiti restano in 9, per l’espulsione di Santini, diventa impossibile trovare la rete del pareggio. CLASSIFICA: Cosenza 32; Teramo 30; Casertana, Foggia 27; Vigor Lamezia 25; Aversa, Melfi, Castel Rigone 23; Tuttocuoio, Ischia, Poggibonsi, Chieti 21; Aprilia 19, Messina 18, Sorrento 16, Martina 15, Gavorrano 12, Arzanese 9 PROSSIMO TURNO Casertana-Tuttocuoio, Gavorrano-Aversa, Teramo-Cosenza, Foggia-Chieti, Vigor Lamezia-Melfi, Ischia-Poggibonsi, Sorrento-Castel Rigone, Aprilia-Arzanese, Martina-Messina Redazione sportiva