Politica

LE FOTO ESCLUSIVE - Altro che invenzione giornalistica: ecco il testo integrale della lettera firmata da Berlusconi che da pieni poteri nelle province ai parlamentari eletti

Nel testo di questa missiva avevamo già parlato e scritto, insieme ad altri giornali. Stavolta, visto che c'è chi fa finta di no capire, pubblichiamo le riproduzioni dall'origin


Nel testo di questa missiva avevamo già parlato e scritto, insieme ad altri giornali. Stavolta, visto che c'è chi fa finta di no capire, pubblichiamo le riproduzioni dall'originale     CASERTA - Stamattina avevamo promesso e oggi manteniamo la promessa. Dato che è inutile provare a far valere la forza dell'informazione seria, coscienziosa, tarata sui riscontri e sulle verifiche dei documenti, dato che c'è ancora chi, in una sorta di applicazione mistica del gioco delle tre carte, continua a dire che la decadenza di tutte le cariche dell'ex Pdl all'interno della ricostituita Forza Italia è un'invenzione dei giornali, siccome questa è una applicazione grottesca di una forma banale di negazionismo, come è grottesco dire che Berlusconi non ha mai affermato che il pallino della gestione provvisoria del vecchio-nuovo movimento tocchi ai parlamentari, allora, stavolta, non spieghiamo, non citiamo, non ci riferiamo. Semplicemente pubblichiamo in esclusiva il testo integrale della lettera e la immagine della stessa da noi fotografata, con tanto di firma in calce di Silvio Berlusconi. Ora, farebbero male e sarebbero meritevoli di critica Giovanna Petrenga, Enzo D'Anna e Carlo Sarro, che non riunissero al più presto il loro comitato di gestione provvisoria, che ha come prima azione da realizzare, secondo le direttive contenute nella lettera di Berlusconi, quella di selezionare qualche sindaco all'altezza e qualche personalità della società civile, spendibile e presentabile, per costituire, insieme a loro, il coordinamento provvisorio.   G.G. QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE DELLA LETTERA DI BERLUSCONI, DI CUI PUBBLICHIAMO LE FOTO ESCLUSIVE IN CALCE:     "Cari amici, come ho anticipato nell'ultima riunione dei gruppi, si apre ora la fase costituente di Forza Italia, nella quale un ruolo fondamentale toccherà ai parlamentari che saranno chiamati, insieme ai consiglieri regionali e ad altre figure di spicco, a costituire in ogni regione i comitati che gestiranno la fase di riorganizzazione del nostro movimento nelle realtà locali. Per poter fare questo è indispensabile che ciascuno di voi provveda subito all'adesione a Forza Italia (è possibile farlo attraverso il modulo in allegato o sul nostro sito): la sede nazionale del partito potrà così procedere alla convocazione dei comitati regionali in modo ordinato, regolare e secondo la procedura che vi sarà indicata. E' superfluo naturalmente richiamare la vostra attenzione sull'importanza cruciale di organizzare subito una struttura agile, aperta, che sia capace di dialogare in modo capillare con il territorio. Forza Italia è oggi l'unica vera opposizione non solo a un governo che ci ha gravemente deluso ed è venuto meno agli impegni - per esempio in materia fiscale e di tagli alla spesa - assunti all'atto della sua formazione, ma anche ad un sistema nel quale l'intreccio fra logiche politiche della sinistra e strumenti giudiziari sta mettendo seriamente in pericolo il concetto stesso di libertà, democrazia, stato di diritto. Questo disegno al quale, dispiace dirlo, non son estranei i più alti organi di garanzia delle nostre istituzioni, può essere fermato solo se saremo sufficientemente forti, compatti, presenti fra la gente, capaci di far capire a tutti la gravita' della situazione nella quale la nostra nazione si e' ritrovata. Per questo il vostro impegno, come massimi dirigenti del nostro movimento politico deve essere attivo e quotidiano: l'adesione è solo il primo passaggio di un ruolo fondamentale che dovrete giocare nel Parlamento e nel Paese, anche in vista delle elezioni europee e di possibili elezioni politiche nei prossimi mesi. Conto sempre su di voi, per questa nuova e ancor più decisiva battaglia di libertà".