Cronaca Nera

MARCIANISE NELLA VERGOGNA - Nel giorno in cui hanno tolto le firme per la convocazione del Consiglio sull'Outlet, Amoroso e Rivellini hanno ricevuto quasi 30.000 euro per le attività del loro settore

Tristissimo retroscena di una politica che questo territorio sintetizza in maniera perfetta. MARCIANISE - Non è stato difficile rintracciare un paio atti amministrativi che pe


Tristissimo retroscena di una politica che questo territorio sintetizza in maniera perfetta. MARCIANISE - Non è stato difficile rintracciare un paio atti amministrativi che per pura casualità sono stati varati proprio nel giorno in cui Paride Amoroso e quello di Sci, quel tal Giuseppe Rivellini, hanno ritirato le loro firme dal documento con cui 7 consiglieri avevano convocato l'Assise cittadina affinché, come normale che capiti in una pure normale democrazia si occupasse e si pronunciasse sulla profonda variazione degli strumenti urbanistici vigenti, allo scopo di consentire un allargamento sostanziale degli spazi commerciali dell'Outlet. Manco a dirlo, proprio ieri, giovedì, manco a dirlo, proprio nel giorno in cui Amoroso e Rivellini toglievano le loro firme dalla convocazione, l'ufficio finanziario del Comune appostava circa 12.000 euro utilizzabili da Amoroso per la sua delega relativa allo sportello Informagiovani o roba del genere e altri 16mila euro allo sciatore che ha dimostrato di conoscere bene quale sciolina utilizzare. Senza commento! Gianluigi Guarino