Politica

AVERSA, Pasquale Giuliano, ovvero l'ultimo giapponese. Sagliocco gli tiene aperto l'ossigeno facendo finta che Della Vecchia & C siano consiglieri di Forza Italia

Ieri sera, giovedì, la surreale riunione di 5 consiglieri i quali si sono autodefiniti componenti di un gruppo consiliare non autorizzato e non riconosciuto da alcun organismo


Ieri sera, giovedì, la surreale riunione di 5 consiglieri i quali si sono autodefiniti componenti di un gruppo consiliare non autorizzato e non riconosciuto da alcun organismo del nuovo movimento che temporaneamente fa perno sui 3 parlamentari AVERSA - Nessuna sorpresa rispetto a un dato preventivato: Pasquale Giuliano, che come il famoso ultimo giapponese rimasto nella giungla di un isolotto nel pacifico ritiene che la sua defenestrazione e l'assunzione dei poteri di indirizzo politico al comitato dei parlamentari sia un'invenzione dei giornali ha cercato di far capire alla città di Aversa che Forza Italia può contare su 5 consiglieri comunali e che questi 5 consiglieri comunali vogliono fortissimamente sostenere e rafforzare l'amministrazione e il sindaco Giuseppe Sagliocco il quale, per la cronaca, ha aderito al Nuovo Centro Destra. In reltà, Giuliano, che ci ha sempre saputo fare con i trucchetti politicisti può contare su due soli consiglieri comunali, cioè su Mario Tozzi e su Luciano Luciano, quest'ultimo diretta emanazione di Nicola Golia. Gli altri 3, ci riferiamo a Della Vecchia, Di Grazia e Costanzo, dipendono direttamente dal sindaco del Ncd, che oggi fa finta di tenerli dentro Forza Italia allo scopo di rafforzare la posizione dei suoi sodali Giuliano e Golia, ma domani li potrebbe spostare, se solo volesse, anche in Rifondazione comunista. E' chiaro che se venisse fuori questa evidente contraddizione le posizioni anti governative e anti Sagliocco di Galluccio, Dello Vicario e Della Valle diventerebbero prevalenti rispetto a quelle di Tozzi e Luciano. Ecco perché anche ieri sera nel corso di una riunione a cui Dello Vicario ha partecipato solo per pochi minuti, è stata tenuta viva la barzelletta dei 5 consiglieri tutti forzisti. Della Vecchia e Di Grazia per il momento tengono il gioco per evitare che Dello Vicario e i suoi diventino maggioranza e conducano Forza Italia, magari col sostegno dei parlamentari all'opposizione rispetto al sindaco alfaniano. Ma anche questi due consiglieri aspettano che calmino le acque, perché ritengono che Giuliano e Golia non possano esprimere con due soli riferimenti in Consiglio 2 assessori con vicesindaco accluso.  Scalpitano ma stanno tranquilli perché Sagliocco e Giuliano hanno promesso loro che se fanno finta ancora di essere forzisti daranno a loro la poltrona che è stata di Pizzi, ma perché questa operazione riesca occorrerà che Dello Vicario, Galluccio e Della Valle vengano cacciati via definitivamente dal partito e questo, forse, Giuliano non ha più il potere di farlo. Ed è per ciò che parla di invenzioni giornalistiche, lo fa per recuperare una pienezza di legittimazione per determinare le scelte aversane di Forza Italia. Ma la situazione resta aperta e fluida e non sono esclusi nuovi colpi di scena.