Cronaca Bianca

2 Bollini Rosa al San Rocco di Sessa: migliore ospedale nella cura della salute della donna

Il “Codice Rosa” in Pronto Soccorso Rosa è un punto strategico per la risposta sanitaria alla violenza di genere. Facilita nelle donne l'espressione delle esperienze traumati


Il “Codice Rosa” in Pronto Soccorso Rosa è un punto strategico per la risposta sanitaria alla violenza di genere. Facilita nelle donne l'espressione delle esperienze traumatiche che spesso provocano vergogna, disistima e pertanto vengono taciute. SESSA AURUNCA - I Bollini Rosa vengono assegnati alle Strutture Sanitarie che si siano distinte, a livello nazionale, per l’attenzione e la cura della salute della donna. L’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (O.N.Da) ha ideato il Premio con l’intento di gratificare le strutture che già possiedono caratteristiche a misura di donna e di incentivare gli altri ospedali ad adeguarsi. La valutazione prevede l’attribuzione di tre, due o un bollino, a seconda dello status raggiunto. Per il biennio 2014 – 2015, sono stati premiati, in tutta Italia, 230 Ospedali che si sono distinti per la qualità e la specificità dell’offerta sanitaria a favore delle donne. Tra i pochi Ospedali premiati nel Mezzogiorno d’Italia, il Presidio Ospedaliero di Sessa Aurunca ha conquistato 2 Bollini Rosa. Tutto questo grazie all’impegno del Direttore Generale, Paolo Menduni che è riuscito, avvalendosi del lavoro del Direttore Sanitario del S. Rocco di Sessa Aurunca, Luigi Buzzoni, coadiuvato dalla dott.ssa Milena Sorrentino e dall’ Associazione Spazio Donna onlus di Caserta ad attivare il “Codice Rosa” in Pronto Soccorso. Il “Codice Rosa” in Pronto Soccorso Rosa è un punto strategico per la risposta sanitaria alla violenza di genere. Facilita nelle donne l'espressione delle esperienze traumatiche che spesso provocano vergogna, disistima e pertanto vengono taciute. Gli effetti, altamente lesivi, della violenza possono essere contenuti già all’interno del Pronto Soccorso da procedure specifiche per assicurare alla vittima accoglienza e sostegno. Dedicare uno spazio alle donne vittime di violenza, garantendo loro il rispetto della privacy ed un percorso privilegiato, rappresenta un momento cruciale per la definizione delle loro scelte successive.