Politica

CANCELLO ED ARNONE, banche dati per il recupero degli introiti sfuggiti. A breve il bando di gara

La decisione è stata ufficializzata con la pubblicazione della delibera n°60 (CLICCA QUI per leggerla). Presenti in giunta Masimilla, il sindaco, Pasqualino Emerito, e Letizia


La decisione è stata ufficializzata con la pubblicazione della delibera n°60 (CLICCA QUI per leggerla). Presenti in giunta Masimilla, il sindaco, Pasqualino Emerito, e Letizia CANCELLO ED ARNONE – La crisi, le attuali congiunture economiche non favorevoli hanno ripercussioni nefaste sui cittadini e, di conseguenza, anche sulle casse degli enti comunali La condizione economica di tante amministrazione, è risaputo(ed è un andazzo) diffuso, non è rosea. Cancello ed Arnone sta cercando  di recuperare introiti che negli ultimi anni non sono stati percepiti. Infatti, “negli ultimi anni - è scritto testualmente nella delibera n°60 -  si sta assistendo ad una progressiva riduzione di tutti i trasferimenti erariali con un passaggio ormai acclarato ad una finanza di tipo derivato” . Come soluzione all'andazzo sopra descritto la giunta Emerito ha deciso di attivare la costituzione “delle banche dati. Attraverso una rilevazione capillare del territorio comunale affinché possano le banche dati essere aggiornate rendendo possible all'ufficio tributi il recupero di tutto  quanto ad oggi sfuggito dai controlli fatti con le dotazione dei mezzi disponibili” Venerdì scorso, il sindaco e gli assessori hanno predisposto, per la realizzazione di questo servizio, un bando di gara di evidenza pubblica "basato sull'affidamento del servizio da remunerare attraverso il riconoscimento di un aggio percentuale pari al massimo del 25% dell’incasso effettivo del gettito tributario e patrimoniale recuperato." Giuseppe Tallino