Cronaca Nera

REGGIA, CORNI E FACCE DI BRONZO - Sapete cos'ha fatto la David dopo la riunione di ieri a mezzanotte? Se ne è tornata a Roma e starà in ferie un'altra settimana

Ecco perchè non sapeva che un corno di 13 metri stava per essere eretto proprio sotto alle sue finestre   L'indifferenza delle istituzioni non era mai stata così palese c


Ecco perchè non sapeva che un corno di 13 metri stava per essere eretto proprio sotto alle sue finestre   L'indifferenza delle istituzioni non era mai stata così palese come oggi. Il "Corno" è stato piazzato proprio sotto all'ufficio della David e ora, siamo riusciti finalmente a capire perchè diavolo non se ne sia accorta: semplicemente non c'era. E' in ferie. Si, il tempo verbale non è sbagliato, dato che nonostante tutto, è ancora oggi in ferie! Convocata ieri sera in fretta e furia dal ministro Bray per un incontro straordinario nella Reggia di Caserta, con i funzionari del Ministero e con i rappresentanti del Comune di Caserta, sindaco in testa, si è dovuta scomodare dal suo bel divano romano e raggiungere Caserta, ma poi, pare che la David si farà un'altra settimana lontana dalla Reggia. Si dice per partecipare ad un corso o ad una roba del genere. Ha deciso di non rimanere in città ma  di tornarsene col treno a Roma, a casa sua, bella bella, cacchia cacchia, in vacanza. L'assurdo e incomprensibile comportamento della Sovrintendente, lascia molti dubbi e perplessità sulla sua voglia di far cambiare le cose, millantata davanti alle telecamere di Rai 3, in occasione dell'intervista al programma televisivo "Alle falde del Kilimangiaro". Dovrebbero saperlo ciò che è accaduto, sia la Colò che gli altri ospiti in studio. Con uno stipendio minimo di 6000 euro al mese, la David se ne frega altamente dei corni, delle transenne di protezione rotte, dei calcinacci caduti e quant'altro. Si parla della lotta agli abusivi, dell'apertura dei cancelli lato Ercole, Casagiove e Bagno di Diana, ma non crediamo che ciò accadrà rimanendo ancora in ferie. Alessandro Accardo Valentina Musella