Cronaca Bianca

CASTEL VOLTURNO - Approvato dalla Provincia il progetto per la messa in sicurezza della discarica So.Ge.Ri. Ma il commissario Contarino snobba la seduta

A darne notizia Arturo Villano dell'Udc. Il Comune invia il parere favorevole, ma la triade diserta il tavolo della Provincia. ECCO CHI E' INTERVENUTO DA CASTEL VOLTURNO CASTEL


A darne notizia Arturo Villano dell'Udc. Il Comune invia il parere favorevole, ma la triade diserta il tavolo della Provincia. ECCO CHI E' INTERVENUTO DA CASTEL VOLTURNO CASTEL VOLTURNO - Stamattina, lunedì alle 10 presso gli uffici dello STAP di Caserta, (Settore Tecnico Amministrativo Provinciale Ecologia, Tutela Ambiente, Disinquinamento Protezione Civile), è stato “approvato” il progetto definitivo per la messa in sicurezza della discarica So.Ge.Ri di Castel Volturno. A comunicarlo è stato l'Udc di Castel Volturno e il neo commissario Arturo Villano. "Si prevede che per gennaio 2014 si potrà metterlo a bando e una volta aggiudicati i lavori iniziare la messa in sicurezza della discarica". Cita la nota a sigla del partito di Zinzi. "Tutto ciò - si legge sempre nella nota diramata anche su facebook dall'Udc - nonostante il fatto che nella conferenza dei servizi, dove sono intervenuti oltre al sottoscritto (Arturo Villano ndr), (in qualità di semplice cittadino), il responsabile del servizio operativo bonifiche e rifiuti della Sogesid, ing. Enrico Brugiotti, il Dirigente del servizio risorse idriche della Provincia di Caserta Ing. Gennaro Spasiano, l’ing. Angelo Morlando in qualità di esperto della Consulta Permanente dei tecnici del Centro Studi Officina Volturno, non si fosse presentato nessuno in rappresentanza del Comune di Castel Volturno né il Commissario Straordinario Contarino né il suo delegato dell’ufficio tecnico". "Fortunatamente era pervenuto dall’ufficio tecnico del Comune di castel Volturno un “Fax” in cui si esprimeva parere favorevole per quanto di competenza del Comune di Castel Volturno, (l’aspetto urbanistico), sul progetto presentato dalla Sogesid". - conclude la nota.