Politica

ESCLUSIVA, PRIMARIE PD - Ecco i primi 9 nomi sicuri dell'assemblea nazionale. TRA POCO GLI ALTRI 3

Mancano ancora i dati definitivi, ma il quadro di coloro che rappresenteranno Renzi e Cuperlo nella nuova Assise del partito è già abbastanza chiaro CASERTA - Mancano ancora


Mancano ancora i dati definitivi, ma il quadro di coloro che rappresenteranno Renzi e Cuperlo nella nuova Assise del partito è già abbastanza chiaro CASERTA - Mancano ancora alcuni dati ufficiali relativi a qualche comune del Matese, ma i numeri si vanno consolidando nella evidente realtà di una vittoria straripante di Matteo Renzi anche in provincia di Caserta. In verità forse questa provincia è anche quella in cui Cuperlo ha riportato più voti rispetto alle altre della Campania. Per cui questo potrebbe incidere nella definizione della platea dei nuovi componenti dell'Assemblea Nazionale, eletti nelle liste collegate ai candidati Segreteria. La vittoria di Renzi garantisce, al momento, 6 sicuri eletti: la Picierno e Antonio Mirra, prima e secondo della lista nel collegio di Santa Maria - Alto Casertano e Litorale Domizio; Carlo Marino e la Piscitelli di San Felice a Cancello nel collegio di Caserta - Maddaloni - Marcianise - San Nicola - Casagiove e Valle di Suessola; Nicola Caputo e Rosida Baia nel collegio dell'Agro Aversano. 3 gli eletti sicuri in quota Cuperlo: Dario Abbate nel collegio di Caserta - Marcianise, ecc; Stefano Graziano nel collegio dell'Agro Aversano ed Enzo Cappello, presidente del partito nel collegio di Santa Maria, Alto Casertano, litorale Domizio. Gli altri tre componenti che dovrebbero andare in quota Caserta e provincia verranno ripartiti tra Cuperlo e Renzi per quanto riguarda le prime due unità. In poche parole uno tra Rossella Calabritto, numero 2 nel collegio di Caserta, dietro Dario Abbate e Camilla Sgambato, numero 2 nel collegio di Santa Maria dietro Cappello, sono destinate ad entrare con una tendenza che appare favorevole alla Calabritto piuttosto che alla Sgambato.  L'altro renziano uscirà dalla selezione tra i terzi candidati delle liste collegate al sindaco di Firenze. Per il 12esimo eletto bisognerà aspettare l'ufficializzazione della ripartizione che, ricordiamo, a chi si è perso le nostre puntate precedenti, avviene a livello regionale. In linea di massima, ma molto di massima, proprio in considerazione del fatto che la percentuale di Cuperlo in provincia di Caserta sia la più alta della Campania, potrebbe essere assegnato proprio alle liste cuperliane il 12esimo eletto, definendo il computo finale sulla cifra di 7 componenti dell'assemblea nazionale collegati a Renzi e di 5 collegati a Cuperlo. G.G.