Cronaca Nera

MONDRAGONE- "Calcio a 5 serie D" - Foto e analisi della partita"- Il "Sinuessa" trionfa 6 a 5 contro il "Virtus Acerra" soffrendo fino all'ultimo.

 L' "ASD Sinuessa Mondragone" vince la seconda partita di campionato di "calcio a 5 serie D " soffrendo con il "Virtus Acerra"   di Walter De Rosa   MONDRAGONE- A


 L' "ASD Sinuessa Mondragone" vince la seconda partita di campionato di "calcio a 5 serie D " soffrendo con il "Virtus Acerra"   di Walter De Rosa   MONDRAGONE- Analisi della partita:

PRIMO TEMPO - Il "match" esordisce nel peggiore dei modi per i mondragonesi. Al quarto della prima frazione, il 3 dell'Acerra, Iorio, apre "le danze" con un sinistro di punta vincente alla sinistra del portiere sinuessano Messina, subito seguita dal raddoppio del compagno di formazione numero 4 Marullo che invece insacca alla destra. Un doppio svantaggio non basta a spaventare gli uomini del presidente Crocco. Ci pensa un grandissimo De Falco , infatti, al minuto, ad accorciare dopo uno slalom incredibile, culminato con una conclusione perfetta. A pareggiare i conti, va al 10° D'Amore che centra dopo una sensazionale azione personale. Si prova addirittura a compiere la rimonta definitiva con De Pucchio il quale però spreca a pochi istanti dalla rete del 2 a 2. Iniziano i primi cambi. Per l'Acerra entrano Galasso ed Esposito; per il Sinuessa, Persechino e Aversano il quale tenta la gioia pesonale con un goal ma fallisce dopo il servizio sui piedi con un passaggio calibrato da capitan Crocco. Sarà proprio il "leader" dei sinuessani, Crocco, a mandare in "delirio" il suo pubblico e la sua panchina, imbucando alla sinistra del portiere avversario Altobelli al minuto 24 . La "ciliegina sulla torta" la mette Persechino al 28° siglando con un colpo "a volo" il 4 a 2 parziale con cui si andrà negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO - Come il Barcellona dell'era Guardiola. E non solo perchè la maglia era "blau grana". Della celeberrima squadra catalana di calcio a 11, il "Sinuessa" ripropone il rinomato possesso palla spettacolare, targato XAVI-INIESTA-MESSI, fatto di tocchi veloci e precisi. Nella seconda mezz'ora, la squadra mondragonese concretizza un vero e proprio "tiki taka": con il pallone attaccato alla suola, gioca con maggiore sicurezza al punto tale da mettere a segno il 5 a 2 al 43°, affidato al solito D'amore raramente assente all'appuntamento con il goal, questa volta realizzato a seguito di uno "zig-zag" d'alta scuola. L'Acerra non si dà per vinta. Riduce lo svantaggio con un fortunato "tap-in" dell'11 Carfora al 48° minuto, prova addirittura a fare calcio-spettacolo quando il 7 Galasso si esibisce in una rovesciata che non va a segno, tocca il sapore della "remuntada" dopo la "papera" del portiere sinuessano Messina che rende possibile il 5 a 4 agli ospiti al 53°. Ma sarà ancora D'amore a distruggere i sogni dei napoletani quando al 56° va ad insaccare alla destra di Altobelli, trascinando il "Sinuessa" sul 6 a 4. Vano il tentativo dei partenopei di ottenere il pareggio, tentato in tutti i modi dopo il 6 a 5 concretizzato dal numero 6 Esposito. Il "Sinuessa" vince la seconda partita di campionato.

 

Il commento giornalistico sulla partita del "Sinuessa": A una settimana dal "derby", il "Sinuessa"non ha accusato stanchezza. Le personalità rilevanti in mezzo al campo si sono fatte sentire: l'esperienza  del capitano Crocco e la determinazione di De falco hanno trascinato con forza i compagni alla vittoria finale. D'amore si conferma il talento della  squadra, sempre puntuale quando deve mettere a segno nella porta avversaria. Importante l'aiuto fornito da giocatori come Razza che ha lottato dall'inizio alla fine su tutti i palloni. Notevole, altresì, il contributo di Persechino che fa il suo primo centro stagionale. Poteva essere una partita "da incorniciare" per il portiere Messina che, purtroppo, rovina tutto ciò che aveva fatto di buono dopo la "papera" sfortunata al 53°. Sicuramente il numero uno dei sinuessani, però, potrà rifarsi e riscattarsi nei successivi incontri. Un po' in ombra la gara di De Pucchio e Aversano.

INTERVISTA POST-GARA AL PRESIDENTE DEL "SINUESSA" Giuseppe Crocco: " Una vittoria sofferta, a tratti abbiamo fatto un ottimo calcio. Abbiamo giocato meglio del derby. Ottima la prestazione di D'Amore. Resta qualche amarezza per il goal netto non assegnato, ma non fa niente, l'importante è aver portato a casa il risultato . Voglio dedicare questa vittoria all'assessore Benedetto Zoccola per tutto ciò che di buono sta facendo per la città di Mondragone e voglio inoltre fare un ringraziaento a Luca Di Lorenzo per l'omaggio dei palloni"

Dati: Convocati "ASD Sinuessa Mondragone": Messina, Razza, De Falco, Persechino, Gallo, Pagliuca, D'amore, De Pucchio, Aversano, Crocco, Mezzo, Alcamo Convocati "Vrtus Acerra":  Altobelli, Iorio, Marullo, Catapane, Esposito, Galasso, Cofone, La Perduta, Barbato, Carfora, Crispino   Ammoniti: per il "Sinuessa" il numero 2 Razza. Per l'Acerra, il 3 Iorio e 11 Carfora