Politica

PORTICO DI CASERTA - Antonio Perrotta spiega perchè ha abbandonato l'amministrazione Piccirillo. E lo fa affiggendo un manifesto ai muri del paese

In calce all'articolo, il manifesto a firma del consigliere dimissionario Antonio Perrotta     PORTICO DI CASERTA - L' alleanzino Pier Francesco Morrone annuncia cos


In calce all'articolo, il manifesto a firma del consigliere dimissionario Antonio Perrotta     PORTICO DI CASERTA - L' alleanzino Pier Francesco Morrone annuncia così la sua candidatura alle prossime elezioni: "Il sindaco Carlo Piccirillo avrebbe dovuto ringraziare chi, come Perrotta, si mise in lista per riempirla, altrimenti non avrebbe avuto neanche 16 persone da candidare. Lo aspettiamo in lista per misurarsi con le sue preferenze personali così come fatto da Carlo Iodice, da Francesco Saverio Piccirillo e da Salvatore Ventriglia, e così come farò io". Attraverso un manifesto affisso ai muri del paese, il consigliere Antonio Perrotta ha elencato i motivi per cui ha deciso di abbandonare l'amministrazione di Carlo Piccirillo. Con tale gesto ha voluto esplicitare ai compaesani che anche grazie al suo contributo la lista civica "La scelta 2009" vinse le elezioni con il 35,44% dei consensi. Antonio Perrotta, diventato consigliere dopo il ripescaggio avutosi con le dimissioni di Vaiano  e Martone, ha spiegato adirato di non essere stato invitato alle riunioni sul bilancio tenute dalla maggioranza in quanto il sindaco non avrebbe gradito il suo ingresso in consiglio e che, essendo stato invitato illegittimamente da Carlo Piccirillo a sedere nei banchi dell'opposizione, si allontana dalla maggioranza la quale ha gestito in modo pessimo il paese. Esordendo con la frase: "E' davanti agli occhi di tutti" riporta sul manifesto i punti essenziali che l'hanno portato a tale decisione.   Anna Salzillo