Cronaca Bianca

UNIVERSITA' - Raffaele Guarino eletto nel CUS

UNIVERSITA'- Il Dirigente Nazionale di studenti per le libertà, Raffaele Guarino è stato eletto in seno al CUS (Centro Universitario Sportivo) della Seconda Università degli S


UNIVERSITA'- Il Dirigente Nazionale di studenti per le libertà, Raffaele Guarino è stato eletto in seno al CUS (Centro Universitario Sportivo) della Seconda Università degli Studi di Napoli. Ennesima vittoria del gruppo "Studenti per le libertà" cioè l' associazione studentesca del Pdl, guidata da Armando Cesaro, che, nonostante il bipolarismo delle associazioni esistenti, all'interno del panorama politico universitario casertano, conferma la maggioranza assoluta nella S.U.N. Il giovane Guarino, esultante per l'obiettivo raggiunto, ha dichiarato: "Sono tripudiante per questo nuovo incarico, in quanto grande appassionato di sport. Sono certo di rendere, con la collaborazione dell'amico Andrea Bortone, il CUS, un organo operativo e concretamente utile alla quotidianità del nostro ateneo. Ringrazio, ovviamente il mio gruppo per avermi onorato di tale incarico - ha continuato entusiasta - attueremo una collaborazione tra CUS e Forum Regionale dei giovani in quanto inserito, come membro esterno, nella commissione regionale allo sport e alla promozione sociale. Ringrazio il vicepresidente del Forum Regionale, Silvio Nobis e il presidente della Commissione Sport, Francesco Corvino, i quali sono anche parte fondamentale del nostro movimento universitario." Alle parole di Guarino si uniscono quelle del Consigliere Nazionale, Giuseppe Fontana: " Porgo le mie felicitazioni a Guarino per questo importante traguardo, raggiunto con la speranza di intraprendere iniziative per lo svolgimento di tante attività sportive nel nostro ateneo - ha poi proseguito Fontana, soffermandosi fiducioso come sempre, sulle virtù dei giovani - La nostra è una provincia  piena di ragazzi volenterosi e capaci di portare avanti tanti progetti combattendo per essi fino al raggiungimento di qualsiasi proposito. Grazie alla visione che abbiamo del futuro, lavoriamo dalla nostra terra per le nostre idee e non vogliamo essere solo presenti, vogliamo essere protagonisti perché il futuro ci appartiene". Anna Salzillo