Cronaca Nera

PROCESSO JAMBO A MICHELE GRIFFO. Il pentito Cassandra si inceppa e il pm chiede l'acquisizione del verbale dell'interrogatorio di ieri

Il Night and Day e nel riquadro Luigi Cassandra

Il lungo controesame dell'ex assessore, socio di Michele Zagaria continuerà a fine gennaio


TRENTOLA DUCENTA- (IP) E' iniziato ieri nel tribunale di Santa Maria Capua Vetere il controesame di Luigi Cassandra al processo Jambo che vede tra gli imputati principali l'ex primo cittadino di Trentola Ducenta, Michele Griffo.

Rispondendo alle domande della difesa Cassandra ha ammesso che prima della collaborazione con la giustizia, iniziata il sette settembre del 2016, ha avuto rapporto con i pubblici ministeri e con i carabinieri ai quali ha manifestato la volontà di collaborare. Il pentito ha
ammesso inoltre di aver avuto contatti telefonici, durante il periodo della collaborazione, con alcuni ex dipendenti del locale Night and Day, con uno dei quali avrebbe parlato anche delle condizioni in cui versava il Centro commerciale Jambo, che nel frattempo era stato posto sotto sequestro e confiscato in primo grado.

Il pubblico ministero Maurizio Giordano al termine dell'udienza ha chiesto la trasmissione al proprio ufficio del verbale delle dichiarazioni rese da Cassandra per verificare la ricorrenza di eventuali profili di rilevanza penale per alcune cose dette dal collaboratore.

Il procedimento è stato aggiornato al 18 gennaio per ascoltare l'altro pentito Gennaro Pirozzi e il 25 gennaio invece si continuerà ancora con il controesame di Cassandra.