Politica

MARCIANISE - Maison du Monde, Happy Casa, Euronix e Mondo Convenienza, bufera sulle autocertificazioni. Il dirigente "dimentica" i permessi e Salzillo si arrabbia

Sono trascorsi ben 24 dalla presentazione dei documenti da parte delle 4 imprese commerciali che operano nella zona del Campania. La norma fissa in 60 giorni il termine entro il q


Sono trascorsi ben 24 dalla presentazione dei documenti da parte delle 4 imprese commerciali che operano nella zona del Campania. La norma fissa in 60 giorni il termine entro il quale in Comune deve tradurre le stesse autocertificazioni in permessi   Una interrogazione consiliare spinosa, quella che riportiamo di seguito, firmata dal capogruppo dell'Udc marcianisana Pasquale Salzillo:   "Premesso che durante l’ultimo Consiglio comunale, con all’ordine del giorno la problematica occupazionale, viene sottoposta, con beneficio del dubbio,  all’attenzione dell’intera Assembla, che i grandi centri commerciali e alcune grandi società produttive operanti sul nostro territorio, aventi in corso appalti con il nostro ente, beneficerebbero di un iter amministrativo poco trasparente; dato che dalla discussione è emerso, con grande rilevo, che sia il Sindaco e l’intera sua maggioranza, erano determinati nel rispetto di tale trasparenza a chiarire e bloccare queste “irregolarità” cosi sotto elencate: - Già in quella sede io sottoscritto ho evidenziato come tutte le strutture commerciali contigue al Centro Campania (Maison du Monde, Happy Casa, Euronix e Mondo Convenienza), se non pure lo stesso, esercitano la propria attività  in strutture abusive e senza agibilità. Per essere più chiari, tali società riunite sotto la holding de “Piazza degli Svaghi S.r.l.”,  la cui attività è finalizzata alla “Compravendita di beni immobili effettuata su beni propri”, hanno esercitato ed esercitano la propria attività commerciale in strutture realizzate successivamente alla scadenza dell’accordo di programma con l’ISE, ed in modo difforme da quanto previsto dallo stesso. Esercitano, inoltre, l’attività sulla scorta di una agibilità autocertificata da un proprio tecnico e mai verificata dall’ufficio competente. Da tale autocertificazione ad oggi, per alcune attività sopra nominate, sono passati più di 24 mesi; il Sindaco e la sua Amministrazione, come suddetto, si impegnarono, allora,  con il Consiglio Comunale e con l’intera città, di verificare queste cose ed eventualmente intervenire, ma al momento tale affermazione mi risulta mera demagogia. Inoltre io sottoscritto, in commissione ambiente ho sollevato la questione riguardante la struttura ospitante gli automezzi e gli uffici della società che raccoglie i rifiuti. Tale società come da capitolato entro il 30 novembre prossimo doveva fungere a tale funzione, ma tutt’ora sembra essere venuta meno a tale impegno contrattuale. Sta di fatto che l’ipotesi della struttura prescelta non è  quella indicata negli atti di gara. Qualora vi sia necessità, chiederò di verificare gli atti agli organi competenti, dato che, quest’ultima pare non in regola e per di più coinvolta nella costruzione di opere abusive. D’altro canto, presumo che non sia mai stato richiesto il cambio della destinazione d’uso. Da ambienti qualificati apprendo con rammarico, che sabato prossimo c.m.  saranno consegnati tali uffici e strutture Chiedo che:                                        -il Sindaco e i suoi delegati (attività produttive e ambiente e urbanistica) diano una mera risposta riguardo modalità e tempistica d’azione d’accertamento e di responsabilità autorizzatorie - il Sindaco ed i suoi delegati, in che modo e tempi ritengono di mantenere fede l’impegno assunto con il Consiglio Comunale e con l’intera città, nel rispetto della trasparenza e della legalità. Sicuro che i destinatari accolgano con immediatezza tale interrogazione, attendo risposta con spirito collaborativo e costruttivo, personale e per il bene della comunità"