Cronaca Bianca

Al Diaz di CASERTA " Un modo diverso per essere occupati”

Gli studenti descrivono le giornate di occupazione del plesso con iniziative e temi nuovi affrontati in sinergia con i docenti CASERTA - Un modo diverso per essere “occupa


Gli studenti descrivono le giornate di occupazione del plesso con iniziative e temi nuovi affrontati in sinergia con i docenti CASERTA - Un modo diverso per essere “occupati”! Il palinsesto di queste giornate si è articolato in tante attività e non è mancata la sinergia con i docenti né il dialogo con il preside, Suppa, ma le attività sono autogestite. Cosa abbiamo fatto? Dire semplicemente che abbiamo organizzato dei laboratori potrebbe essere riduttivo, in effetti si è trattato di veri e propri workshops che ci hanno visto impegnati sulla questione, per noi preminente, dei rifiuti e del loro smaltimento. Ci chiamano “nativi digitali”, ma dovrebbero aggiungere che siamo anche i “morituri della monnezza”, noi, giovani della terra dei fuochi, noi, giovani che abbiamo dentro la voglia di reagire proporre soluzioni, costringere le istituzioni a scegliere le vie con il minore impatto possibile, protestare a oltranza perché tutti collaborino, perché ognuno di noi si convinca che la raccolta differenziata è l’azione ineludibile prima di ogni altra successiva destinazione dei rifiuti. Ma ciò che più ci ha fatto crescere è stato lo scambio continuo che si è generato in questi giorni di fermento studentesco, ci siamo ritrovati al di là delle tastiere, abbiamo parlato guardandoci negli occhi, ci siamo strette le mani, ci siamo mossi nelle nostre correnti.. Non come avatar di noi stessi, ma proprio noi, in carne e ossa.. e così foto e qualche frase possono raccontare il sentimento di condivisione e di appartenenza che sta animando il nostro stare insieme.   LA CONFERENZA: “È con l’impegno di tutti che possono cambiare le cose… Non servono inceneritori!” Al termine dell’assemblea permanente noi del Diaz riprenderemo la pubblicazione del “? Diaz” e uscirà il numero 0 con uno “Special Autogestione”. Gruppo di redazione del Diaz : Zoe Francesca Natale Mannella, Tommaso Fiorillo, Matteo Limatola, Andrea Salzillo, Pierfrancesco Argenziano, Silvia Ciaramella, Angela Papale, Valentina Rossi, Sergio Caputo. Antonio Caputo