Politica

ESCLUSIVA - Domani, martedì, Polverino sarà sospeso da consigliere regionale. Sagliocco entrerà e per sei mesi starà con un piede in due staffe

Nella foto, da sinistra, Angelo Polverino, Paolo Romano, Giuseppe Sagliocco Il provvedimento della presidenza del Consiglio dei Ministri è arrivato stamattina, lunedì, i


Nella foto, da sinistra, Angelo Polverino, Paolo Romano, Giuseppe Sagliocco Il provvedimento della presidenza del Consiglio dei Ministri è arrivato stamattina, lunedì, in regione, ed è già sul tavolo della Giunta per le elezioni, che si riunirà domattina. Nella giornata di oggi, la Conferenza dei capigruppo stabilirà anche la data della prossima seduta del Consiglio. Insomma, entro la settimana, Sagliocco tornerà nel parlamento regionale. CASERTA - E' arrivata stamattina, all'attenzione della Giunta per le elezioni del Consiglio regionale della Campani il provvedimento di sospensione, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per Angelo Polverino, il quale, essendo costretto in carcere, per effetto dell'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, Isabella Iaselli, nell'ambito dell'inchiesta sugli appalti ASL e sui rapporti che i managers e i politici avrebbero avuto con la camorra, non è in condizione di esercitare la sua funzione da consigliere regionale. La Giunta si riunirà domani, martedì, e ratificherà la sospensione. In occasione della prima seduta utile del Consiglio regionale sarà effettuata la surroga con il primo dei non eletti Giuseppe Sagliocco, sindaco di Vaersa. Fin qui la notizia che, come sempre capita in questi casi, CasertaCe va in esclusiva. Per quanto riguarda tutte le chiacchiere in libertà che abbiamo ascoltato in queste settimane, vi diciamo che Sagliocco non è il tipo da rinunciare, con le dimissioni immediate. Entrerà in Consiglio regionale e vi uscirà quando Polverino sarà scarcerato completamente, potendo riacquisire a quel punto il seggio che per il momento deve abbandonare. Se questo avverrà, come è augurabile per Polverino, nei prossimi sei mesi, Sagliocco rientrerà nei ranghi. Nel caso in cui, invece, l'impossibilità di Polverino dovesse trascinarsi oltre i sei mesi, allora Sagliocco utilizzerà tutto il tempo a disposizione per effettuare l'opzione, scegliendo di rimanere sindaco di Aversa e lasciando la poltrona di consigliere. Ma quel seggio resterà sempre un pò ballerino, dato che Paolo Romano, candidandosi alle europee, in caso di elezione, potrebbe promettere un giro da consigliere di nuovo a Sagliocco o al sindaco di Curti Domenico Ventriglia, secondo dei non eletti, invitando quest'ultimo, però, a mettere in campo i suoi non comuni mezzi economici al servizio di Paolo Romano, nella prossima campagna elettorale delle europee. Gianluigi Guarino