Cronaca Bianca

Papa Francesco saluta i giovani casertani: "Non farsi ingannare da falsi salvatori"

CASERTA -La riflessione del Pontefice ha preso spunto da una profezia piuttosto spaventosa, e avveratasi, contenta nel Vangelo di Luca: "Verranno giorni nei quali, di quello che v


CASERTA -La riflessione del Pontefice ha preso spunto da una profezia piuttosto spaventosa, e avveratasi, contenta nel Vangelo di Luca: "Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sara' lasciata pietra su pietra". "Era bello il Tempio di Gerusalemme", ha ricordato Bergoglio ai 60mila fedeli presenti. "Naturalmente - ha concluso - a Gesu' chiedono: 'quando accadra' questo?', quali saranno i segni? Ma Gesu' sposta l'attenzione da questi aspetti secondari, cioe' dalle domande 'quando sara'?, come sara'?', alle vere questioni". In piazza San Pietro c'erano oggi famiglie, associazioni e gruppi, che giunti da Roma, dall'Italia e da tante parti del mondo: Spagna, Francia, Finlandia, Paesi Bassi. E il Papa In particolare ha salutato i pellegrini provenienti da Vercelli, Salerno, Lizzanello; il Motoclub Lucania di Potenza, i ragazzi di Montecassino e di Caserta. "Oggi - ha poi aggiunto - la comunita' eritrea festeggia San Michele, li salutiamo di cuore"