Politica

Oliviero all'attacco di Caldoro: "Spesi male i soldi per la Sanità e migliaia di malati casertani rimangono senza assistenza"

Il consigliere regionale del Partito Socialista illustra i motivi che lo hanno indotto a presentare un'interrogazione e nelle strutture di riabilitazione non si possono più curar


Il consigliere regionale del Partito Socialista illustra i motivi che lo hanno indotto a presentare un'interrogazione e nelle strutture di riabilitazione non si possono più curare disabili gravissimi.   "Non possono essere ulteriormente condivise le scelte attuate in materia sanitaria, volte a penalizzare continuamente operatori e cittadini di Terra di Lavoro. L’interrogazione presentata è stata un atto assolutamente doveroso! Lo stato attuale impone un chiaro e deciso cambio di rotta - esordisce il Capogruppo regionale del PSE, Gennaro Oliviero - “Nella provincia di Caserta, caso unico in tutta la Regione, le strutture private rappresentano la metà dell’offerta salute pubblica. In molti casi, le cliniche sopperiscono le croniche mancanze ascrivibili agli ospedali. Quelle private inoltre, sono strutture che non si limitano a fornire prestazioni di carattere ordinario, bensì di Alta Specialità. Tutto questo - spiega - non basta a far cambiare idea al Governatore Caldoro, il quale,nelle vesti di Commissario Straordinario,  puntualmente attribuisce fondi che non bastano a coprire neanche i primi dieci mesi per ogni anno d’esercizio aziendale. A questo punto viene innescato un circolo vizioso che penalizza tutti: le case di cura non possono abbassare i costi perché ne risentirebbe la qualità delle prestazioni sanitarie fornite e verrebbe compromessa la convenzione pubblica; i lavoratori incorrono nella cassa integrazione, prima tappa per il licenziamento, che sminuisce le loro competenze messe in campo quotidianamente; le aziende vedono materializzarsi, sempre più concretamente lo spettro del fallimento. Con l’attuale crisi non penso che ci si possa permettere una tale emorragia produttiva. A farne le spese, ancora una volta - dice - saranno i pazienti, costretti a recarsi verso strutture fuori regione per vedere tutelato il loro diritto a ricevere delle cure adeguate.  Sono certo che si vorrà porre rimedio a questa incresciosa situazione - conclude il Capogruppo del PSEGennaro OLIVIERO - Il centrodestra è riuscito nell’ingrato compito di colpire cittadini, lavoratori ed  imprese casertani in un sol colpo.” Angelo Oliviero CLICCA QUI PER LEGGERE L'INTERROGAZIONE