Cronaca Nera

CASERTA. Blitz dei carabinieri in un noto locale di via Mazzini. Trovati...

Ad agire i militari della compagnia del capoluogo


CASERTA - Dalle ore 22 del 20.10.2017 alle ore 4  21.10.2017 u.s., i Carabinieri della Compagnia di Caserta, congiuntamente al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro ed al personale della Polizia Municipale del Comune del capoluogo di provincia, hanno eseguito un servizio “alto impatto” finalizzato a contrare l’illegalità diffusa soprattutto nell’area particolarmente interessata dalla movida Casertana.

Nel corso di detto servizio, in via Mazzini, è stato denunciato in Stato di Libertà il Responsabile legale di un locale pubblico per omessa sorveglianza sanitaria, omessa rielaborazione del d.v.r. e omessa formazione dei lavoratori.  Sempre nei confronti di detto esercizio sono state elevate sanzioni amministrative e la sospensione dell’attività in quanto,  nel corso dell’ispezione, sono stati trovati cinque lavoratori su sette non regolarmente assunti.

Sono stati poi eseguiti controlli nel centro di Caserta, (via San Carlo, via S. Antonio da Padova, Pizza Fratelli Correra), per arginare il fenomeno del c.d. “TAVOLINO SELVAGGIO”, dove sono state elevate sanzioni amministrative pecuniarie pari ad euro duemila. 

Non sono mancati controlli in materia di limitazioni ad emissioni acustiche e sonore nei pubblici esercizi. Al riguardo sono state elevate sanzioni amministrative pecuniarie per un importo totale di euro 3.096, nei confronti di alcuni locali ubicati su via Ferrante, sorpresi alle ore 02.00 circa mentre esercitavano intrattenimento musicale mediante impianto di filodiffusione oltre l’orario consentito.