Cronaca Nera

ASL, APPALTI, CAMORRA & POLITICA. Metti una sera d'estate Grillo con Nicola Scognamiglio e la sua lady: Gasparin, la sua carriera, Polverino e Nicola Ferraro

Nelle pagine 135 e 136 che pubblichiamo integralmente in calce, l'imprenditore che il Gip Iaselli considera componente del clan Belforte, parla con il noto medico marcianisano e c


Nelle pagine 135 e 136 che pubblichiamo integralmente in calce, l'imprenditore che il Gip Iaselli considera componente del clan Belforte, parla con il noto medico marcianisano e con la consorte, al tempo assessore comunale, delle dinamiche politiche interne all'azienda sanitaria di Caserta CASERTA - E' ancora una volta Angelo Grillo, imprenditore marcianisano, a rivelare interessanti retroscena inerenti alle dinamiche di appalti e nomine dirigenziali  Asl. Nell'ambientale dello scorso 22 agosto, infatti, Grillo, mentre era in compagnia di Nicola Sccognamiglio e di sua moglie, in quei giorni assessore comunale a Marcianise, Maria Luigia Iodice, discutono sull'ex sindaco di Caserta Giuseppe Gasparin. I commenti esplicitati da Grillo a riguardo del direttore amministrativo dell'Asl, come potete leggere nei passaggi sottolineati in rosso delle pagine pubblicate in calce a questa breve premessa, non sono affato lusinghieri. Elemento interessante dell'intercettazione è quando Grillo confida a Scognamiglio che Gasparin, sarebbe stato "messo da Nicola Ferraro". Naturalmente chi conosce la storia di Gasparin sa che i meccanismi di ingresso dell'ex sindaco nella sanità casertana sono legati all'influenza e al peso che ha avuto suo padre nella politica locale, per cui, l'intercettazione esprime un'affermazione non ulteriormente precisata da Grillo, ma che noi utilizziamo evidenziare che le dinamiche politiche collegate alle vicende Asl, politiche e anche politio camorristiche sono abbastanza complesse. Poi, quello che è capitato nei processi evolutivi della carriera di Gasparin all'interno dell'Asl non siamo in grado per il momento di stabilirlo e non è chiaro in nessuno dei passaggi di questa ordinanza.