Cronaca Bianca

ESCLUSIVA AVERSA - Lavori milionari per il parco Pozzi: il ribasso d'asta dell'amico di Sagliocco non convince Della Gatta che vuol vedere tutti i documenti

Oggi, domenica, vi diamo qualche particolare in più rispetto a quello che rischia di diventare un caso non da poco e una rogna per il sindaco  Sagliocco e per il responsabile de


Oggi, domenica, vi diamo qualche particolare in più rispetto a quello che rischia di diventare un caso non da poco e una rogna per il sindaco  Sagliocco e per il responsabile dell'ufficio tecnico Alessandro Diana AVERSA - La vicenda comincia a intrigarci veramente, perché la questione, a nostro avviso, è molto seria riguardando un finanziamento regionale di origine europea, il suo utilizzo su un progetto simbolico, come quello della ristrutturazione del parco Pozzi, e le procedure attraverso cui  questi soldi costituiranno un utile per l'impresa privata che si è aggiudicata la gara. Ieri, sabato, ci siamo soffermati sulla dura reazione all'esito dell'appalto aggiudicato nel luglio scorso alla ditta Gallo di Villa di Briano, a quanto pare, vicinissima all'imprenditore Michele Russo, in pratica un corpo e un'anima solo con il sindaco Sagliocco, da parte dell'ex presidente dell'Unione industriali, Antonio Della Gatta, la cui impresa è stata sconfitta nella gara. Accesso agli atti. E fino a qui siamo arrivati nel racconto fatto 24 ore fa nel quale abbiamo anche registrato uno strano anomalo blocco della procedura dell'inizio dei lavori di circa 3 milioni di euro finanziati con il Piu Europa. Effetto dell'iniziativa di Della Gatta? Chi può dirlo. Al momento non siamo in grado di affermarlo con certezza. Fatto sta che l'imprenditore di Gricignano pare che abbia dei dubbi sui punteggi assegnati sul ribasso e ora chiede di poter consultare i documenti, presentati da Gallo di Villa di Briano che illustrano le modalità attraverso cui quest'impresa riuscirebbe a mettere insieme in rispetto di un capitolato d'appalto severo e il sostanzioso ribasso presentato. Pare anche che Della Gatta abbia chiesto da una quindicina di giorni questi documenti e per il momento non gli sono stati dati. Cercheremo da domani il motivo di questo ritardo. Come avete potuto leggere, dunque, si tratta di una cosa molto interessante, ma proprio molto molto. G.G.