Cronaca Bianca

AVERSA -Dal dipartimento di Ingegneria lo stimolo per incentivare i consumi

Nell'Aula Magna "Ruberti" della Sun, la presentazione del progetto per incentivare le famiglie ad investire grazie alle agevolazioni fiscali. L'incontro è stato voluto da Giovann


Nell'Aula Magna "Ruberti" della Sun, la presentazione del progetto per incentivare le famiglie ad investire grazie alle agevolazioni fiscali. L'incontro è stato voluto da Giovanni Bo, vice presidente della PMI di Confindustria Caserta.

AVERSA - La Seconda Università di Napoli si  apre al territorio. Nel dipartimento di Ingegneria di Aversa nell’aula Magna «Ruberti»  si è discusso della crisi che attanaglia il paese e come le banche ed i privati possono fare la loro parte per favorire i consumi. Unico modo per fare  un impulso alle imprese.

L’incontro voluto da Giovanni Bo, vice presidente della PMI di Confindustria Caserta, si è avvalso della collaborazione del consorzio Mii (More in Italy) e dalla  Banca Mediolanum.

E’ stato presentato  il progetto per incentivare le famiglie  a ristrutturare la propria casa ad un costo vicino allo zero, tenuto conto delle agevolazioni fiscali previste dallo Stato (fino al 65 per cento del capitale investito), del risparmio conseguente al miglioramento della classe energetica dell’abitazione e del mutuo «Riparti Italia» di Mediolanum, che mette a disposizione i fondi occorrenti con interessi al  2,25 per cento.

I saluti istituzionali sono stati quelli del rappresentante dell’Ordine degli Ingegneri di Caserta, Vittorio Felicità, e del rappresentante dell’Ordine degli Architetti di Caserta, Umberto Panarella.

Gianni Bo titolare del Centro Esagono ha ringraziato, in particolare, il direttore del di Ingegneria, Michele Di Natale, che ha permesso che l’evento si tenesse in una cornice particolare per il grande valore sociale dell’iniziativa.

Ad illustrare il progetto nei dettagli tecnici sono stati Andrea Chiappini, della Direzione commerciale di “More in Italy”, il Gruppo di aziende italiane che sta facendo rete nel settore della casa e dell’edilizia in generale.

Il suo intervento, accompagnato da diversi contributi video,ha sostanzialmente sottolineato i tre aspetti fondamentali di questa grande opportunità:la crisi che attanaglia il settore;i benefici che possono nascere aderendo al progetto;la missonsociale che c’è dietro a tutto questo per risollevare l’economia e il mondo del lavoro dei nostri territori.

Per Mediolanum è intervenuto il dott. Salvatore Pierro, responsabile d’area. Presenti tutti i promotori finanziari Mediolanum della provincia di Caserta. Pierro ha illustrato nei particolari il mutuo «Riparti Italia»,chiarendo anche perché Mediolanum ha creduto in questo progetto e perché il suo gruppo può erogare un mutuo a tassi così bassi.

«Questo evento, – ha detto  Gianni Bo – così come quelli che seguiranno, ha una grande valenza sociale: far ripartire l’economia del territorio con le ristrutturazioni della propria casa, del proprio nido. Solo così, infatti,si creeranno le opportunità di lavoro per gli artigiani, i tecnici, i commercianti, le piccole imprese edili, i commercialisti fino ai notai. Sono molto soddisfatto di aver creduto in questo formidabile progetto e ringrazio tutti coloro che sono intervenuti. Il confronto è crescita”.