Cronaca Bianca

MONDRAGONE IL COMUNE DELLA CUCCAGNA - 8.000.000 di euro di "indebitamento". Più anticipazioni di cassa, ma si sciala con contributi e regalie

Il consigliere Giuseppe Piazza lancia l'allarme: "Dopo 10 giorni dal consiglio comunale sul bilancio, ecco una manovra che la dice lunga sulla gestione economica e finanziaria del


Il consigliere Giuseppe Piazza lancia l'allarme: "Dopo 10 giorni dal consiglio comunale sul bilancio, ecco una manovra che la dice lunga sulla gestione economica e finanziaria del Comune, che è stata approvata in assenza dell'assessore Corvino".    di Massimiliano Ive   MONDRAGONE - Non sono trascorsi nemmeno 10 giorni dal consiglio comunale sul bilancio, che l'amministrazione comunale ha deciso di aumentare il limite massimo dell'anticipazione di cassa a 8 milioni di euro tondi tondi. La giunta ha approvato il provvedimento il 29 ottobre scorso, con l'atto deliberativo 176 (che potrete leggere cliccando il link in basso). In tale caso risultava assente l'assessore  Valerio Corvino. Cosa significa aumentare il limite massimo dell'anticipazione di cassa?  L'anticipazione di tesoreria o di cassa è quella manovra che ha lo scopo di fronteggiare lo sfasamento temporale che può verificarsi nei flussi delle spese rispetto a quello delle entrate reali del comune di Mondragone attraverso l'indebitamento. Dalla lettura della delibera si evince che l'amministrazione Schiappa - "Verificato che le entrate accertate nei primi tre titoli come da rendiconto 2012 sono pari ad € 24.036.932,03 e che i tre dodicesimi degli stessi sono pari ad € 6.009.233,01 (i 3/12 non sono altro che limite massimo sulle entrate stabilito nel penultimo esercizio - 2012- soglia su cui si basa presumibilmente un ente per l'indebitamento. ndr) - ha deciso non solo di aumentare la cosiddetta soglia di indebitamento dell'Ente, ma anche di autorizzare il responsabile del servizio finanziario, per l’esercizio 2014, a richiedere un’anticipazione di cassa nei limiti di cui all’art. 222 del T.U.E.L. e quindi per un valore totale di € 6.009.233,01. Solo alcuni giorni fa fummo attaccati, come testata giornalistica da qualche associazione locale beneficiaria di patrocinio economico, in quanto sostenevamo il fatto che il Comune di Mondragone stava elargendo contributi a raffica in periodo di spending review, facendo leva sulla spesa pubblica (le tasse dei cittadini). Ecco il risultato... Riflettete bene... A lanciare l'allarme ora è il consigliere del Pdl, Giuseppe Piazza che al riguardo sostiene: "L'atto deliberativo in questione, tra l'altro approvato senza la presenza dell'assessore alle Finanze rinvigorisce e rafforza le mie perplessità sulla gestione economica e finanziaria del Municipio.  Si sta verificando quanto da me detto - continua Piazza - insieme ad altri Consiglieri comunali di opposizione nella seduta del Civico Consesso avente ad oggetto l'esame del bilancio preventivo e svoltosi appena dieci giorni fa, è cioè che l'Amministrazione comunale Cennami/Schiappa sta viaggiando sull'orlo del baratro finanziario. Con questo atto la giunta e la nuova maggioranza - aggiunge l'ex coordinatore cittadino del Pdl - certificano la grande difficoltà di liquidità di cassa, altrimenti non si capirebbe come, ad appena due mesi dalla fine dell'anno, vi è la necessità di aumentare la soglia di indebitamento di € 2.000.000,00". In conclusione il consigliere Piazza ci ha tenuto a ribadire: "Questa è l'ennesima dimostrazione che il tanto preannunciato recupero finanziario dell'Ente non è stato per niente avviato. La nuova maggioranza pensa soltanto ad elargire patrocini; nell'ultima giunta su 10 delibere ben 6 sono state oggetto di contributi".   CLICCA QUI PER LEGGERE LA DELIBERA