Cronaca Bianca

CASERTA - Liceo Diaz, un anno scolastico all'insegna dell'ambiente e dell'ecologia

Gli studenti parteciperanno alla manifestazione del prossimo 9 novembre. Il Preside Suppa ha messo in cantiere una serie di inizative che coinvolgeranno magistrati, studiosi e alt


Gli studenti parteciperanno alla manifestazione del prossimo 9 novembre. Il Preside Suppa ha messo in cantiere una serie di inizative che coinvolgeranno magistrati, studiosi e altre istituzioni.  

CASERTA - La tutela dell’ambiente è una delle direttrici dell’azione educativo-didattica del Liceo Diaz che ha intrapreso, quest’anno, un percorso per rendere consapevoli e partecipi gli alunni della situazione drammatica che vive il territorio delle province di  Caserta e di Napoli, noto purtroppo come Terra dei Fuochi. “Il nostro Liceo  è impegnato, in prima linea, in qualsiasi iniziativa utile alla risoluzione  definitiva del  problema”, dichiara il Dirigente  prof. Luigi Suppa; ciò risponde all’impegno sociale dello storico Liceo casertano, che rappresenta per il territorio un punto di riferimento culturale. Caratterizzato dalle finalità dell’educazione alla legalità, il Liceo, nell’ottica della formazione del cittadino, si è posto come polo nel dibattito sulla questione dei rifiuti e dei roghi tossici. Il prossimo 8 novembre avrà luogo l’ incontro C’era una volta una terra sana e fertile: la Campania Felix al quale interverranno il Dott. Silvio Marco Guarriello, Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di S. Maria C.V., il Prof. Michele Di Natale, Preside della Facoltà di Ingegneria della SUN, l’ing. Mario Falbo, Comandante Prov. dei Vigili del Fuoco di Caserta e l’ Arch. Salvatore Longobardo, consulente funzionario VV.FF.

“Considero l’incontro dell’8 novembre una delle pietre miliari di questo percorso di consapevolezza civica coniugata alla conoscenza scientifica”, dichiara il Dirigente Suppa, sottolineando che la sinergia interistituzionale costituisce un momento essenziale nell’approccio alle problematiche che deve essere di natura scientifica. L’incontro con Don Antonello Giannotti, anche lui impegnato su tali temi, ha sancito un altro aspetto di tale sinergia. Consapevolezza e conoscenza costituiscono per il dirigente Suppa le direttrici metodologiche per guidare gli alunni verso una cittadinanza consapevole e attiva.