Cronaca Nera

Presi a manganellate da una gang per aver difeso le proprie fidanzate. Minorenne a processo

I fatti risalgono al 2013


CASERTA - Si è tenuta questa mattina l'udienza del processo a carico di A.O., minorenne all'epoca dei fatti, accusato di una violenta aggressione avvenuta, nel 2013, in via Cesare Battisti a Caserta. Il giovane fu denunciato dalla Procura perché ritenuto un elemento di una gang che ferì con un manganello due ragazzi che avevano tentato di difendere le proprie ragazze dalle avances che il gruppo, formato da 5 giovani, aveva fatto alle loro fidanzate. Gli aggressori viaggiavano a bordo di un'auto quando avvicinarono le due coppiette iniziando a rivolgersi alle giovani con parole troppo spinte. I fidanzati di queste tentarono di difenderle ma furono malmenati entrambi alla testa con un manganello. Di tutto il gruppo, solo uno era minorenne e per questo ha seguito un iter processuale diverso dagli altri che hanno subito un processo ordinario al tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Questa mattina in aula è stato ascoltato un testimone che, pur non riconoscendo l'aggressore, ha ricostruito minuziosamente gli eventi dell'epoca.