Cronaca Nera

MONDRAGONE- EMERGENZA RIFIUTI, l' avvocato Zannini: "L'operazione verita' non c'è stata! Schiappa, come al solito, ha fatto solo chiacchiere. Intanto chieda scusa a Napolitano e Pagliaro"

INTERVISTA ALL'ASSESSORE ZOCCOLA PER TG3 Schiappa e Zannini   Il centrista non le manda certo a dire al primo cittadino Giovanni Schiappa accusato di non aver consentit


INTERVISTA ALL'ASSESSORE ZOCCOLA PER TG3 Schiappa e Zannini   Il centrista non le manda certo a dire al primo cittadino Giovanni Schiappa accusato di non aver consentito un momento di chiarificazione definitiva della problematica ambientale. Secondo Zannini il gioco allo scaricabarile del Sindaco e' davvero puerile e indicativo di totale inadeguatezza al mandato. COMUNICATO STAMPA DELL'AVVOCATO GIOVANNI ZANNINI (COALIZIONE DI CENTRO):   ""Ho seguito con attenzione lo svolgimento del consiglio comunale e purtroppo non posso non riconoscere la mia totale delusione per la pochezza di contenuti esternati nella sterile replica finale del Sindaco. Credo che nessuno degli astanti - mi riferisco in primis ai tanti agricoltori presenti in aula - possano ritenersi soddisfatti. Durante un intero consiglio comunale il Sindaco Schiappa  non ha saputo replicare a nessuna richiesta dei vari consiglieri comunali che pretendevano e pretendono nient'altro che verità su un tema delicatissimo attinente la salute dei nostri concittadini e la tutela delle nostre imprese. Quello che e' emerso e' che Schiappa la verità non l'ha saputa o non l'ha voluta dire.  Capisco l'imbarazzo del Sindaco che evidentemente in un anno e mezzo ha completamente trascurato la politica ambientale, e capisco l'imbarazzo del primo cittadino che parla - su questo tema - una lingua diversa dall'assessore delegato al ramo. Tuttavia avremmo voluto capire se la situazione e' così grave come denunciato dall'assessore Zoccola nella nota intervista rilasciata a Rai Tre il 20.9.13 oppure se le cose stanno diversamente. Proprio dopo l'allarme lanciato da Zoccola, 7 consiglieri comunali hanno chiesto in modo sobrio e costruttivo la celebrazione di un consiglio comunale monotematico  per avere chiarezza, quella chiarezza che è' mancata ieri. Ieri tutti abbiamo capito che Schiappa ha ritardato la celebrazione del consiglio per nascondere la propria impreparazione, cosa che è stata acclarata inequivocabilmente quando si è scoperto che sono state messe in campo sterili iniziative conoscitive peraltro da ottobre in poi e cioè dopo l'iniziativa dei 7 consiglieri comunali. Per il resto ritengo che il primo cittadino debba scusarsi con i consiglieri Napoletano e Pagliaro per i toni sgradevoli utilizzati verso due consiglieri che fino ad oggi si sono mossi in modo costruttivo e propositivo su un tema così delicato".