Cronaca Bianca

S. MARIA C.V. Il Gladiator è morto, striscione dei tifosi contro il sindaco. Ma stavolta giudizio sospeso, aspettiamo di conoscere i fatti

Tante polemiche sulla gestione dello stadio Piccirillo


SANTA MARIA CAPUA VETERE (g.g.) - Il Gladiator non esiste più come squadra. E neppure come società. Niente fideiussione, niente iscrizione. Il calcio a Santa Maria, adesso, è fatto, si fa per dire, da una società con un altro nome. I tifosi, però, che giustamente sperano sempre in un futuro migliore, avrebbero voluto che il Comune tenesse aperto lo stadio Piccirillo e lo affidasse a questa nuova società. Cosa che l’amministrazione ha ritenuto di non fare. Siccome Casertace non è abituata ad andare appresso alle proteste genericamente sviluppate, ma a darne solamente conto e giusta visibilità, noi ci limiteremo a pubblicare l’immagine dello striscione, confezionato dal tifosi in aperta critica contro l’amministrazione ma non faremo un’aperta critica fino a quando non conosceremo bene, nel dettaglio, la questione in tutti i suoi aspetti giuridico-amministrativi.

Fare gli arruffapopolo non è un costume che ci appartiene.