DETTAGLIO ARTICOLO

MONDRAGONE - Cementare, Giorno della Memoria, le proposte del socialista Taglialatela

La dedicazione di una piazza e una borsa di studio MONDRAGONE - “Nell’evidenziare la sensibilità che conttraddistingue l’Associazione “Quartiere Sant’Angelo” e le diverse


La dedicazione di una piazza e una borsa di studio

MONDRAGONE - “Nell’evidenziare la sensibilità che conttraddistingue l’Associazione “Quartiere Sant’Angelo” e le diverse Amministrazioni Comunali succedutesi, verso la commemorazione dei morti dell’Eccidio delle Cementare, abbiamo presentato nella giornata di oggi tre proposte concrete all’attenzione dell’Amministrazione Comunale, dando così forza e valore a quanto già espresso dall’Associazione di Quartiere, ovverosia l’istituzione del 28 Ottobre quale “Giorno della Memoria cittadina”: un atto dovuto per i nostri concittadini uccisi durante la rappresaglia nazifascista nel 1943, una precisa Borsa di Studio o Premio letterario: “Memoria e Solidarietà, per una rinnovata Cultura dell’Antifascismo e dei valori della Democrazia” e, cosa più rappresentativa, l’intitolazione della “Piazza Martiri della Resistenza” In considerazione della presenza, nella toponomastica cittadina, di alcuni nomi e cognomi rappresentativi della peggiore politica cittadina, in modo da poterci liberare delle ingombranti ombre di coloro che in passato sono stati protagonisti stessi di pagine e periodi più bui della storia cittadina e nazionale.

Al tributo di sangue di queste vittime innocenti della follia dell’Italia fascista, oggetto di rappresaglia feroce compiuta dai Nazisti, alla verità storica, dobbiamo rivolgere il nostro assoluto rispetto, seminando semi di pace, per la costruzione di un domani migliore.

In quei morti vive la nascita della nostra democrazia, il loro tributo di sangue vive eternamente nei nostri cuori - conclude il coordinatore cittadino del Psi, Antonio Taglialatela -