Cronaca Bianca

MADDALONI - Luigi Bove sesto uomo. Ora De Filippo & C. ora possono convocare il consiglio comunale

IN CALCE LA RICHIESTA DEI CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE DI ISTITUIRE UN OSSERVATORIO SULLA SALUTE MADDALONI - La notizia non è rappresentata tanto dal fatto che alcuni consiglieri


IN CALCE LA RICHIESTA DEI CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE DI ISTITUIRE UN OSSERVATORIO SULLA SALUTE

MADDALONI - La notizia non è rappresentata tanto dal fatto che alcuni consiglieri comunali di Maddaloni cavalchino il trend dell'improvvisa presa di coscienza sul fatto che la provincia di Caserta sia una cloaca ambientale, ma da una novità politica significativa: esiste un pezzo di opposizione, quello imperniato su Maddaloni nel Cuore che è in grado, autonomamente, senza chiedere il sostengo del Pd, di convocare il Consiglio comunale.

Il sesto consigliere che serve a formalizzare la convocazione è infatti, Luigi Bove, ancora oggi componente del gruppo consiliare del Pdl, ma spostato su posizioni nettamente dissidenti.

Si tratta di una evoluzione interessante.

G.G.

QUI SOTTO IL TESTO INTEGRALE SULLA PROPOSTA AVANZATA DAI SEI CONSIGLIERI COMUNALI DI ISTITUIRE UN OSSERVATORIO SULLA SALUTE

I Consiglieri Comunali, Luigi Bove ( Pdl), Antonio di Nuzzo ( Capogruppo di Maddaloni nel Cuore), Andrea de Filippo, Teresa Cafarelli, Vincenzo Vinciguerra ( Maddaloni nel Cuore) e Filippo Iacobelli ( Fare per maddaloni), stamattina hanno presentato, al Presidente del Consiglio Comunale, la richiesta di convocazione del consiglio comunale. Da regolamento, ora il Presidente del Consiglio, ha 20 giorni per convocare il Civico Consesso.  I sei consiglieri comunali hanno anche proposto un tema di discussione e relativa proposta, cioè di istituire l’ “Osservatorio comunale sulla salute dei cittadini”. Soprattutto in un momento particolare, in cui si parla di “Terra dei fuochi” , i sei consiglieri comunali di Maddaloni chiedono di convocare un consiglio comunale apposito e approvare la costituzione dell’ Osservatorio comunale sulla salute dei cittadini. Ecco alcuni passaggi del testo della proposta “Premesso che :Il Diritto alla Salute e la tutela della stessa sono principi garantiti dalla Costituzione Italiana che obbliga, quindi agli articoli   e 38, lo Stato Italiano ad attuare il dettame “”La Repubblica tutela la Salute come fondamentale diritto dell’ individuo e interesse della collettività”, È ampiamente dimostrato che la maggior parte delle patologie riconoscono nei fattori ambientali un importante fattore predisponente : dai tumori alle malattie allergiche, dalle patologie cardiovascolari alle malattie respiratorie ed endocrino – metaboliche ; L’ istituzione dell’ Osservatorio Comunale della Salute dei Cittadini , con sede presso il Comune di Maddaloni, composto da:Il Sindaco della Città di Maddaloni , in qualità di massima autorità sanitaria cittadina;  Il Presidente del Consiglio Comunale di Maddaloni;  Il coordinatore del distretto sanitario di Maddaloni dell’ Asl Ce , Il Presidente o suo delegato dell’ Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi della Provincia di Caserta;  Il Presidente o suo delegato dei Medici per l’ ambiente di Caserta ( Isde) , Il Presidente o suo delegato del Polo Oncologico Mediterraneo. Lo scopo dell’ Osservatorio è quello di monitorare gli elementi utili a contribuire ad un miglioramento della vita dei cittadini e a verificare e controllare le percentuali , i dati e la presenza di malattie tumorali e neoplasie varie che si riscontrano sul territorio locale”