Cronaca Nera

ESCLUSIVA- Mondragone- IL VIDEO- Cantarella, test dell' ARPAC sui campi coltivati. Incaricata la ditta per lo spegnimento dei fumi. Grandi meriti vanno all'attivismo delle minoranze e dell'ass. Daniela Nugnes che torna ad attaccare l'amministrazione Schia

Il video che documentano gli interventi dell'Arpac e della ditta che dovrà spegnere i fumi della Cantarella. Nel video, l'ntervista ad Antonio Di nardo (responsabile della ditta


Il video che documentano gli interventi dell'Arpac e della ditta che dovrà spegnere i fumi della Cantarella. Nel video, l'ntervista ad Antonio Di nardo (responsabile della ditta ) e il consigliere comunale mondragonese UDC Alessandro Pagliaro   interventi sulla discarica Cantarella

Dopo mesi e mesi di inerzia sul tema della bonifica di siti pericolosi come quello della Cantarella, pare che qualcosa di copncreto inizi a muoversi: l'ARPAC e la ditta incaricato allo spegnimento dei fumi arrivano sulla cava. Sicuramente la richiesta di convocazione del consiglio comunale da parte delle minoranze ha posto al centro dell'attenzione un tema importante che sembrava essere stato dimenticato dalla maggioranza amministrativa ripetutamente accusata dai conglieri comunali di essersi dedicata più ad elargire patrocini ecomonici a "destra e manca" che ad affrontare un problema come quello della bonifica dei siti con presenza di rifiuti sversati illegalmente. Significativo, l'impegno dell'ass. reg. Daniela Nugnes. Da ricordare, anche l'impegno sociale di associazione cittadine come "Cittadinanza Attiva".

  di Walter De Rosa   MONDRAGONE- Stamattina, sulla "Cantarella", gli operatori dell' ARPAC (agenzia regionale per la protezione ambientale Campania) non mi hanno rilasciato dichiarazioni ufficiali. A telecamere spente e a taccuino deposto in tasca, però, uno dei responsabili mi ha spiegato il senso della loro presenza sulla cava adattata a discarica: "Siamo qui per il censimento della Cantarella tra i siti inquinati e per eseguire il TOP SOIL, ovvero un test sul suolo dei campi coltivati per vedere se i fumi esalati sono stati tossici per i terreni agricoli". Insieme all'Arpac, è giunta sul luogo del disastro ecologico, denunciato a livello nazionale qualche giorno fa da "Striscia la notizia", la ditta "Geoproject" che è stata incaricata dalla maggioranza per attuare lo spegnimento dei fumi emanati dal terreno (evidenziati proprio dal giornalista Luca Abete nel servizio della celebre redazione Mediaset). Nel video sovrastante, oltre alle immagine degli interventi di "Arpac" e "Geoproject", al minuto 0:39, potete ascoltare la mia intervista ad Antonio Di Nardo, responsabile della ditta succitata. Al minuto 4:58, inoltre potete ascoltare la mia intervista al consigliere Alessandro Pagliaro dell' UDC mondragonese che attacca l'amministrazione Schiappa , ringrazia l'onorevole Daniela Nugnes e sottolinea l'impegno attivo delle minoranze al fine di porre al centro della discussione politica la risoluzione di tutte le problematiche legate all'ambiente cittadino: ""Ringrazio a nome di tutte le forze consiliari l'Ass. Daniela Nugnes perchè è intervenuta in modo fattivo ad intraprendere un percorso di risanamento vero del sito facendo intervenire l'ARPAC...quanto a Zoccola...la finisse di pensare troppo alle cronache giudiziarie....le indagini lasciamole fare alla magistratura ..gli arresti lasciamoli fare ai carabinieri...l ' assessore dedica più tempo a questo problema sul quale da quando si somo insediati non mi pare avete fatto gran che . Il contributo che proviene dalle minoranze è sempre un contributo propositivo...a Schiappa dico, ti sei distratto troppo appresso ai patrocini economici senza fare nulla per questo grave dramma per noi e per i nostri figli"" Sicuramente importante e concreto l'intervento dell' Ass. Regionale all'agricoltura Daniela Nugnes la quale, in concerto con l'assessore regionale al ramo, ha garantito questa mattina l'intervento dell 'ARPAC per l'effettuazione dei rilievi necessari.  Proprio l'onorevole Nugnes, che domani mi ha concesso un'intervista video esclusiva per CASERTACE, contattata da me telefonicamente poche ore fa, ha messo in evidenza l' iniziativa del tutto "solitaria ed autonoma" dell'amministrazione Schiappa nell'aver scelto una ditta senza un minimo di confronto con gli organi regionale da lei stessa rappresentati. Non sappiamo, inoltre, quale tipo di efficacia avrà questo tipo di intervento operato dalla ditta incaricata nè sappiamo quanto tempestivo esso sia. Molti ritengono che a ciò coi si sarebbe dovuto giungere molto prima