Cronaca Bianca

MONDRAGONE - Cantarella, la Nugnes rompe gli indugi, attacca il Comune e insieme all'assessore Romano spedisce sul posto l'Arpac

E' giunto pochi istanti fa un comunicato stampa della delegata regionale all'Agricoltura. "Mi rivolgo agli amministratori locali affinché si eviti che sul sito in questione si fa


E' giunto pochi istanti fa un comunicato stampa della delegata regionale all'Agricoltura. "Mi rivolgo agli amministratori locali affinché si eviti che sul sito in questione si facciano inutili demagogie e strumentalizzazioni perdendo di vista l'obiettivo comune: ossia la salute della cittadinanza".

MONDRAGONE - Daniela Nugnes e la Regione Campania, dopo il sopralluogo di Striscia La Notizia e le polemiche degli ultimi giorni sul sito discarica, hanno deciso di inviare l'Arpac in loco. Ma c'è di più, in un comunicato stampa, la stessa assessora regionale punta il dito contro l'amministrazione comunale, non risparmiando, ovviamente nessuno e rilanciando l'accusa: "Se una falla c'è stata è da parte del Comune che non ha mai fatto istanza precisa e dettagliata delle preoccupazioni e del tipo di intervento che la Regione avrebbe dovuto effettuare".

Max Ive

“La Giunta regionale della Campania, nella persona del delegato all'Ambiente, l'assessore Giovanni Romano, ha appena assicurato che domani (martedì) l'Arpac sarà nel comune di Mondragone alle ore 9 per effettuare tutti i rilievi del caso presso la discarica in località Cantarella e per dare eventuale riscontro alle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia”, così Daniela Nugnes, assessore all'Agricoltura della Regione Campania.

“Se una falla c'è stata – prosegue – è da parte del Comune che non ha mai fatto istanza precisa e dettagliata delle preoccupazioni e del tipo di intervento che la Regione avrebbe dovuto effettuare. Allertato l'assessore all'Ambiente, infatti, mi ha assicurato che già domani mattina i tecnici saranno a Mondragone”.

“Mi rivolgo agli amministratori locali affinché si eviti che sul sito in questione si facciano inutili demagogie e strumentalizzazioni perdendo di vista l'obiettivo comune: ossia la salute della cittadinanza”, conclude la Nugnes.