Politica

ESCLUSIVA MADDALONI Ora è ufficiale. La sindaca De Lucia non potrà cacciare la segretaria comunale Cotugno

Come avevamo previsto un paio di giorni fa (CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO PUBBLICATO DOMENICA SCORSA) i tempi per l'avvicendamento previsto dalla legge sono stati ampiamente


Come avevamo previsto un paio di giorni fa (CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO PUBBLICATO DOMENICA SCORSA) i tempi per l'avvicendamento previsto dalla legge sono stati ampiamente superati e l'agenzia dei segretari non ha annoverato Maddaloni tra le sedi nelle quali spedire un nuovo funzionario MADDALONI - Scorrendo con attenzione e anche con cognizione di causa gli elenchi pubblicati dal sito dell'agenzia dei segretari comunali non c'è nemmeno l'ombra del comune di Maddaloni, dunque, mentre la sindaca De Lucia ritiene di aver inaugurato la procedura per dare il ben servito alla "scomoda" segretaria comunale Cotugno, l'organismo che è deputato ad effettuare cambiamenti e trasferimenti conferma, in sostanza, nel suo incarico, la professionista di Sant'Agata de' Goti. Domenica scorsa prevedemmo, implicitamente, questo sviluppo nel momento in cui scrivemmo un commento, certo non lusinghiero, nei confronti della sindaca che dopo 3 mesi e mezzo dalle elezioni si era ricordata che la Cotugno rappresentava la continuità rispetto all'amministrazione di Cerreto e della stessa Rosa De Lucia con cui la pirandelliana De Lucia vorrebbe essere in discontinuità, definendo dunque una discontinuità da se stessa. In questo rovello la sindaca ha dimenticato di controllare la procedura prevista per legge quando si intende cambiare un segretario comunale. L'operazione deve avvenire in tempi rapidi e stabiliti per legge. Tempi che in questa situazione sono stati ampiamente superati. Quindi, la sindaca e la Cotugno dovranno convivere fino a quando quest'ultima che da Maddaloni comunque vuole andar via non troverà una sede che le aggradi, o, come direbbero in Toscana, che le garbi. G.G.