Cronaca Bianca

CASERTA - Il sindaco Del Gaudio, oltre al sorgere del sole ascrive a suo merito anche le copiose visite alla reggia. MA GUARDATE LO SCHIFO CHE HANNO TROVATO I TURISTI

Se dentro i comunicati del primo cittadino di Caserta non abitasse il danno dell'evanescenza, della suprficialità, dell'inazione, ci sarebbe da scompisciarsi dalle risate. Sporci


Se dentro i comunicati del primo cittadino di Caserta non abitasse il danno dell'evanescenza, della suprficialità, dell'inazione, ci sarebbe da scompisciarsi dalle risate. Sporcizia, degrado dappertutto e, ancora una volta l'inutile EPT tiene chiuso l'info point CASERTA - Il sindaco Del Gaudio in uno dei suoi ormai proverbiali comunicati stampa in cui abbraccia tutto lo scibile umano e ascrive a suo merito anche il fatto che il sole sorga ancora di mattina, ha sostenuto che la piena riuscita del raduno della scuola aeronautica e l'affollata apertura serale della reggia di questo fine settimana costituirebbero il segno dell'efficacia delle nuove politiche di rilancio turistico della città. Inutile dire che si tratta di un'appropriazione indebita, relativamente al caso specifico, dato che se proprio meriti esistono per questi due eventi essi vanno ascritti rispettivamente all'aeronautica, che ha ben organizzato l'iniziativa e all'unica bellezza, che resiste agli sfregi quotidiani inflittile da una sovrintendenza imbelle. Volendo equilibrare l'esercizio dell'analisi su quello che hanno trovato le migliaia di persone che hanno visitato il monumento nella giornata di ieri, domenica, vi pubblichiamo una serie di fotografie scattate verso le tredici. C'è di tutto all'ingresso del monumento: abusivi, recinzioni diverte, sporco generalizzato, bandiere stinte e a brandelli a partire da quella dell'Unione Europea. Niente di nuovo sotto il cielo, e non li leggete questi giornali servili, proni, indolenti che vivono, mettendosi ogni giorno a novanta gradi al cospetto della munificenza clientelare e stracciona dei nostri politici. Queste foto nessuno ve le pubblicherà, mai G.G.