Cronaca Bianca

Agg. 21.45 LE FOTO - TUTTI I VIDEO - Ora, all'interno il live e tutte le foto dei funerali del vescovo Farina. Il feretro deposto nel duomo

Il cardinale Sepe ricorda il vescovo Farina: "Uomo semplice, ma ricco di passione. A' Maronna t'accompagna" di Fabrizio Arnone Agg.21.45 - Il feretro del vescovo Farina deposto


Il cardinale Sepe ricorda il vescovo Farina: "Uomo semplice, ma ricco di passione. A' Maronna t'accompagna" di Fabrizio Arnone Agg.21.45 - Il feretro del vescovo Farina deposto nel duomo Agg.18.34 - Con la benedizione del feretro, il rito funebre cattolico cristiano si conclude. Il Cardinale Sepe infatti, ha benedetto con l'acqua (simbolo che ricorda il Battesimo, sacramento che redime la natura del "peccato originale") e con l'incenso (simbolo della preghiera che sale verso il Cielo) la bara che custodisce la salma di Mons. Farina. La bara resterà in Cattedrale anche al termine della celebrazione e stasera sarà trasferita nel luogo dell'eterno riposo Benedizione della salma L'INTERVENTO DI MONS. NOGARO E LA BENEDIZIONE DEL FERETRO Agg.18.19 - Intravisto in Cattedrale anche il presidente del Consiglio regionale Paolo Romano 17.50 - In questo momento il cardinale Sepe sta benedicendo il Pane (Corpo di Cristo) e il Vino (Sangue di Cristo) segni della memoria cristiana dell'Ultima Cena, in cui Gesù offrì se stesso per la remissione dei peccati  Agg.17.38 - Il cardinale Sepe prende la parola e racconta il suo rapporto col vescovo Farina: "Uomo semplice, ma ricco di passione. Volle studiare a Roma per rispondere meglio alle esigenze della sua comunità". All'ultimo incontro prima del ricovero Farinà proferì: "Occorre provare un amore profondo per il sacerdozio. La Chiesa si fonda sulla correttezza dei rapporti". Poi, ha concluso il suo intervento ricorrendo al suo motto: "A' Maronna t'accompagna" Agg. 17.30 - Alla cerimonia, è presente anche il rappresentante della chiesa Ortodossa. In questo istante è stata proclamata la Parola di Dio attraverso il Vangelo secondo Luca 9,7-9.  Intanto il tetrarca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti e non sapeva che cosa pensare, perché alcuni dicevano: «Giovanni è risuscitato dai morti»,  altri: «E' apparso Elia», e altri ancora: «E' risorto uno degli antichi profeti».  Ma Erode diceva: «Giovanni l'ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire tali cose?». E cercava di vederlo.  Agg.17 22 - Il Cardinale Crescenzio Sepe con i vescovi concelebra al rito funebre. Inizia la lecebrazione. C'è anche il vescovo emerito Nogaro.     Agg.17.00 Arriva anche il prefetto, Carmela Pagano e Padre Cavallé, rettore del Villaggio dei Ragazzi di Maddaloni, prega sulla bara di mons, Farina Agg. 16. 57 - Arrivano inCattedrale il presidente della Provincia, Domenico Zinzi e il questore Giuseppe Gualtieri che si siedono in terza fila Agg. 16.46 - La bara di Mons. Farina è stata completamente adagiata sul tappeto in mezzo alla navata centrale, in una posizione antecedente alla scalinata dell'altare maggiore. CASERTA - Manca meno di mezz'ora all'inizio del rito funebre di mons. Pietro Farina, vescovo di Caserta. Nel contempo siamo in grado di offrirvi alcune foto che descrivono i preparativi per questo momento solenne, in cui la Chiesa e la città di Caserta porgeranno l'ultimo saluto alla salma del prelato. La Cattedrale risulta strapiena di fedeli e all'esterno della chiesa è stato posizionato un maxi schermo. I primi banchi della Cattedrale sono stati riservati alle autorità. Il servizio d'ordine dispiegato in loco risulta caratterizzato dalla presenza degli agenti della polizia, degli uomini dei carabinieri e del comando della polizia municipale. In questo momento si sta recitando il Rosario