Cronaca Bianca

SERVIZI SOCIALI &... TANTI DANARI, ESCLUSIVA MARCIANISE - Le due dame del sindaco De Angelis: la cognata e la Madonna, indirizzate da Laviscio prima da De Sarno e poi da Francesca Palma

Siamo in grado, a 24 ore di distanza dal primo articolo pubblicato di completare il retroscena che segna la pacificazione di fatto tra De Angelis e il suo primo riferimento politi


Siamo in grado, a 24 ore di distanza dal primo articolo pubblicato di completare il retroscena che segna la pacificazione di fatto tra De Angelis e il suo primo riferimento politico, Mimì Zinzi MARCIANISE - Quando Angelo Laviscio si occupava delle cose del Comune di Marcianise non era considerato certo un esperto di servizi sociali e di politiche relative alla loro pubblica erogazione, attraverso l'utilizzo dei finanziamenti regionali ex legge 328. Dunque, qualcuno ha espresso qualche perplessità sulla nostra ricostruzione di ieri, relativa alla comunque inconfutabile verità della visita che la funzionaria del Comune di Marcianise, Rosa Madonna e l'impiegata Giusy in De Angelis, cognata del sindaco, nell'ufficio del super dirigente di Mimì Zinzi. E' chiaro che, a Marcianise, non sanno assolutamente che pesci pigliare per presentare finalmente il piano di zona, cercando di non dare riverbero alla figura barbina, già "accocchiata", in verità, insieme ad un'altra autorevole amministrazione comunale, quella di Santa Maria Capua Vetere, nel momento in cui l'Ambito di cui Marcianise è diventata capofila e si chiama C1 non è riuscita a presentare entro il termine previsto del 16 settembre il piano di zona, momento essenziale per ottenere il finanziamento per i servizi sociali. E allora, se Laviscio non è un mago dei piani di zona, cosa sono andate a fare le due dame che De Angelis ha delegato per la redazione del piano a casa di Mimì Zinzi, che teoricamente dovrebbe essere ancora un avversario politico dello spassoso sindaco di Marcianise. Siccome alla Provincia è molto facile sintonizzarsi con le molte orecchie attaccate ai muri, possiamo ritenere che la filiera sia stata la seguente: Laviscio ha condotto le dame dal dirigente ai Servizi Sociali De Sarno e quest'ultimo le ha instradate verso Francesca Palma, una delle 3 o 4 persone, (insieme al prode Gambardella, di cui è discepola, e insieme ad Enzo Matalua) in grado di redigere un piano di zona secondo i canoni richiesti dalla Regione. Siccome De Sarno, Gambardella, la Palma e qualche altro appartengono, diciamo così alla stessa corrente di pensiero (quale? Vi piacerebbe saperlo, eh....), la stessa Francesca Palma che la funzione di coordinamento nell'Ambito di Piedimonte Matese, si sarà sicuramente messa a disposizione. De Angelis e Zinzi non sono più avversari, e questo potrebbe aprire anche prospettive innovative nell'amministrazione comunale e nel consiglio comunale di Marcianise. Gianluigi Guarino CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO DI IERI