Politica

ESCLUSIVA MADDALONI Cecilia D'Anna si lega politicamente a doppio filo alla sindaca De Lucia. Vigliotta e la zia ci rimangano male e salgono sull'aventino

Ecco cosa c'è dietro ai malumori del consigliere di "Maddaloni per" MADDALONI - Ci ha un po' incuriosito, anche se sulla vicenda non siamo intervenuti direttamente, assistere


Ecco cosa c'è dietro ai malumori del consigliere di "Maddaloni per" MADDALONI - Ci ha un po' incuriosito, anche se sulla vicenda non siamo intervenuti direttamente, assistere al primo serio screzio, consumatosi all'interno della maggioranza, con il consigliere comunale Vigliotta, improvvisamente inquieto e critico nei confronti del sindaco e dell'amministrazione comunale. Abbiamo ascoltato molte dichiarazioni e molte spiegazioni ufficiali sulla vicenda, ma nessuna di questa ci ha convinto granché, in considerazione del fatto che Vigliotta non è mai apparso come uno con l'attitudine del bastian contrario. Evidentemente, allora, è capitato qualcosa di più significativo rispetto ad una semplice polemica legata ad un posto in commissione. Indagando un po' in giro abbiamo capito che l'assessore espressa da "Maddaloni per", Cecilia D'Anna, cioè dalla lista che ha eletto Vigliotta ha creato un rapporto amministrativo privilegiatissimo con la sindaca Rosa De Lucia, un rapporto che ha tagliato fuori, almeno in parte, Vigliotta, che pensava di avere un assessore, tra l'altro non eletta in consiglio e con un numero di preferenze raccolte inferiori a quelle dello stesso Vigliotta, e si è ritrovata una sorta di estranea, tutt'altor che un punti di riferimento politico per lui e per la sua lista. Questo, in un primo tempo, deve aver sorpreso il consigliere comunale, in considerazione del fatto che Cecilia D'Anna era legata anche da vincoli personali di amicizia alla famiglia di Vigliotta, dato che ha sviluppato, negli anni, un rapporto di "sorellanza" con la zia del consigliere. Una storia da seguire. G.G.