Cronaca Bianca

SAN GENNARO: Il sangue si è sciolto alle 9:41 di stamattina

Crescenzio Sepe che ha sventolato, secondo l'antica tradizione, il fazzoletto bianco ed è stato accolto dai fedeli da un lungo e liberatorio applauso. Il ripetersi del miracolo


Crescenzio Sepe che ha sventolato, secondo l'antica tradizione, il fazzoletto bianco ed è stato accolto dai fedeli da un lungo e liberatorio applauso. Il ripetersi del miracolo è letto dai napoletani come un segno di buon auspicio per la città.

 Prima del miracolo i fedeli riuniti in Duomo a Napoli avevano intonato le loro litanie implorando il prodigio. Quello di settembre è il più sentito dei tre miracoli dello scioglimento del sanguè del patrono della Campania che avvengono durante l'anno: gli altri due appuntamenti sono a dicembre e al sabato che precede la prima domenica di maggio.

 "Napoli, ma non solo Napoli, è sull'orlo di un grave collasso. Noi vogliamo una città e una comunità forte della sua dignità", ha detto il cardinale Sepe nel corso dell'omelia. Contro l'ambiente è stato commesso "un vero e proprio stupro della natura". Non solo un "reato ma anche un vero peccato sempre più diffuso in questa società egoistica e consumistica". "È la mentalità del profitto e dell'accaparramento brutale e senza scrupoli - ha aggiunto l'arcivescovo - che porta alla deriva di una sistematica e vandalica depredazione ambientale".